Cronaca

Camerota, parcheggio abusivo: confermate le condanne dalla Cassazione

Camerota, parcheggio abusivo: confermate le condanne dalla Cassazione per fatti che risalgono ad agosto 2014

Parcheggio abusivo a Camerota, arriva la decisione della Corte di Cassazione che conferma le condanne. I fatti riguardano l’occupazione di un’area a Letiscelle per realizzare un parcheggio per i bagnanti e risalgono all’agosto del 2014.

Camerota, parcheggio abusivo: confermate le condanne dalla Cassazione

Una società del posto che aveva in concessione un tratto di spiaggia aveva realizzato un parcheggio senza autorizzazione. Nello specifico un’area pubblica era stata delimitata con una staccionata in legno accessibile tramite due varchi con sbarre manuali.

Il processo

Confermata la condanna a due mesi e l’ammenda di 100 euro al socio della società responsabile della realizzazione del parcheggio abusivo a Camerota. Ma non solo: condannato per falso il responsabile dell’ufficio preposto poiché nella determina di concessione aveva usato la locuzione “sentiti gli uffici competenti”; ciò di fatto non ha trovato riscontro. Per lui la pena è di otto mesi.

 

Articoli correlati

Back to top button