Camerota, soldi in cambio dei documenti: Occhiati finisce ai domiciliari

soldi-documenti-camerota-occhiati

Disposti gli arresti domiciliari per Giuseppe Occhiati, il dipendete comunale arrestato per soldi in cambio dei documenti a una cittadina rumena

Il giudice del Tribunale di Vallo della Lucania ha ordinato gli arresti domiciliari per Giuseppe Occhiati, il dipendete comunale arrestato per soldi in cambio dei documenti a una cittadina rumena.

Il dipendete comunale Giuseppe Occhiati ai domiciliari

Giuseppe Occhiati, dipendente comunale di Camerota arrestato pochi giorni fa per aver fornito dei documenti in cambio di soldi a una cittadina rumena, è finito ai domiciliari.

Oggi pomeriggio, il giudice ha convalidato l’arresto, disponendo per Occhiati gli arresti domiciliari. Era stato colto in flagranza di reato dai carabinieri mentre intascava la cifra di mille euro chiesti a una ragazza rumena in cambio dei documenti di identità.

Le immagini registrate delle telecamere del bar dove è avvenuta la consegna non avevano lasciato spazio a dubbi. Per il dipendente sono scattate le manette ed oggi è stato giudicato per direttissima presso il Tribunale vallese.

TAG