Senza categoria

Camorra, bene confiscato al boss gestito dalla famiglia: ora di proprietà dello Stato

Un castello trasformato in albergo di lusso è ora di proprietà dello Stato, dopo circa 6 anni.La struttura, infatti, era di proprietà di uno dei principali capoclan della camorra salernitana: il boss Pasquale Galasso.

Nel 2009 l’albergo venne posto sotto sequestro ma gestito da una società che faceva riferimento alla famiglia del boss. Ieri però è giunta l’interrogazione parlamentare e la struttura lussuosa che sorge in provincia di Novara, affacciandosi sul lago d’Ora, è stata presa in consegna dal direttore dell’Agenzia per i beni confiscati, Umberto Postiglione.

L’azienda vicina a Galasso fruttava guadagni consistenti e, adesso, toccherà allo Stato riconvertire questa splendida struttura. Per il Castello di Miasino si era mobilitata anche l’associazione Libera che ha spinto per il recupero del bene.

Articoli correlati

Back to top button