Cronaca

Le mani della camorra sui carburanti, interrogati fratelli di Sicignano: erano tra gli arrestati

Le mani della camorra sui carburanti nel Vallo di Diano, sono stati interrogati nei giorni scorsi Luigi Luisi e Maddalena Luisi

Le mani della camorra sui carburanti nel Vallo di Diano, sono stati interrogati nei giorni scorsi Luigi Luisi e Maddalena Luisi, 57 e 53 anni, di Sicignano degli Alburni. I due fratelli erano tra gli arrestati nell’operazione Febbre dell’oro nero portata avanti dalla Dda di Potenza.

Camorra e carburanti, fratelli di Sicignano interrogati

Interrogatori di garanzia per fratello e sorella di Sicignano: i due hanno risposto alle domande del giudice, dichiarandosi totalmente estranei alle vicende dell’inchiesta condotta da carabinieri e guardia di finanza. Luigi Luisi e Maddalena Luisi sono dipendenti dell’azienda di Petrullo, come operaio e impiegata nella sede di San Rufo. Come riporta Il Mattino, questo sarebbe l’unico legame con la maxi inchiesta.

Le mani della camorra sui carburanti, benzina agricola nelle pompe bianche: la scoperta nel Vallo di Diano

 

Articoli correlati

Back to top button