Cronaca

Camorra e droga, scacco matto a due bande legate a clan di Salerno: 38 arresti

Al via da questa, in vari comuni della provincia di Salerno una vasta operazione antidroga che vede ipegnati insieme Polizia e Carabinieri.

Camorra e droga, scacco matto a due clan di Salerno: 38 arresti

Circa trecento tra Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno e Agenti della Questura di Salerno, con l’ausilio di unità cinofile e il supporto d’elicottero, stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 38 persone, ritenute responsabili di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, con l’aggravante del metodo mafioso.

I provvedimenti sono stati emessi dal GIP del Tribunale di Salerno, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Le indagini

Le indagini risalgono al 2017, eseguite con intercettazioni e pedinamenti anche in autostrada, osservazioni che hanno permesso di eseguire sequestri di chilogrammi di stupefacenti e arresti in flagranza di reato. “Sono stati anche recuperati fucile a canne mozze, pistole. Sono state smantellate due organizzazioni che facevano capo ai fratelli Quaranta e Bisogni. Le due organizzazioni erano legate ai clan De Feo e Pecoraro-Renna”.

L’indagine, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, ha riguardato le città di Salerno, Battipaglia, Pontecagnano Faiano, Bellizzi, Acerno, Montecorvino Pugliano, Cava de’ Tirreni e a Lanciano.

I sequestri

A seguito di un servizio di osservazione, uno degli indagati si è recato a casa, ha cercato di incendiare lo stupefacente, non ci è riuscito e voleva disfarsene buttandolo in un fiumiciattolo. Non è riuscito a farlo. Sequestrati 8 chili di cocaina e 16 di hashish. Poi sequestri di fucile a canne mozze e pistola. Ci sono collegamenti con piazze di spaccio di Napoli, Roma e anche con colombiani. Per la sola piazza di spaccio di Pontecagnano, il traffico fruttava 60mila euro settimanali.

 

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto