Campagna, cane con zampe legate muore al gelo dopo giorni di agonia

cane-morto-campagna

Un cane è morto Campagna nell’indifferenza. Pochi giorni fa, in seguito ad una segnalazione relativa alla presenza di un cane agonizzante, abbandonato sul ciglio di una stradina nel comune di Campagna, veniva tempestivamente allertato il personale del Nucleo Guardie Zoofile operante in zona che si portava sul luogo oggetto si segnalazione.

Cane morto a Campagna, il ritrovamento

Giunti sul posto gli agenti accertavano effettivamente la presenza di una carcassa di cane meticcio, deceduto a seguito del freddo e delle ferite presenti sul suo povero corpo straziato. Una agonia lunga, voluta soprattutto da qualcuno che si era anche prodigato di legargli le zampe posteriori per evitare che potesse fuggire.

Immediatamente allertata l’Asl competente per territorio, il personale operante insieme al medico procedevano ad una prima esamina della carcassa per poi trasportarla presso i competenti uffici e sottoporla ad una più approfondita serie di accertamenti. Anche in questa occasione si è dovuto purtroppo constatare come sempre più spesso, la causa della morte e delle sofferenze di poveri animali, siano determinate dall’essere umano.

I controlli

Dopo i rilievi fotografici il personale operante rientrava presso i propri Uffici per la redazione degli atti. Nei prossimi giorni verranno intensificati i controlli anche presso piccoli allevamenti ed aziende della zona per accertare le modalità di detenzione degli animali d’affezione.

TAG