Cronaca

Cantiere Ospedale aperto, ma gli operai giocano a carte

Il cantiere del Policlinico Universitario di Caserta è aperto, ma dentro gli operai giocano a carte, e non perché lo vogliano, ma in quanto costretti dalla mancanza di risorse per far andare avanti l’opera.

Cantiere Ospedale Caserta aperto, ma gli operai giocano a carte

È fermo ormai da quasi sei mesi il cantiere dell’infrastruttura da 150 milioni di euro tra le più importanti della Campania e del Sud, che il Governatore Vincenzo De Luca aveva rilanciato nel marzo 2017, facendo ripartire i lavori dopo oltre due anni e mezzo di rallentamenti dovuti sia ai ritardi nei pagamenti da parte degli enti proprietari (Miur, Ministero della Sanità e Regione, ndr) che a lentezze burocratiche legate alla necessità di apportare varianti al progetto originario.

I lavoratori attendono il pagamento di quattro mensilità ma ciò che fa più paura è la totale mancanza di prospettive future. Tutto a causa della critica situazione finanziaria della società appaltatrice Condotte, che possiede il 99% delle quote del consorzio Concorsu che sta realizzando l’opera.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button