Cronaca

Capaccio, finestre e balconi chiusi in attesa dei rilievi dell’Arpac

CAPACCIO PAESTUM. Il Comune di Capaccio Paestum – in seguito all’incendio di Via Italia 61 verificatosi tre giorni fa – ha emesso un’ordinanza che prevede importanti disposizioni da adottare in attesa del completamento dei rilievi da parte dell’Arpac.

I dettagli dell’ordinanza

Il Comune ha ordinato – in via precauzionale – la chiusura di finestre e balconi delle abitazioni situate nella zona del rogo affinché i fumi non entrino negli edifici esposti al vento proveniente dalla zona in questione.

Inoltre, l’ordinanza mette in guardia dal consumare cibi e bevande in aree esterne in prossimità dell’incendio e di lavare con abbondante acqua corrente frutta e verdura eventualmente raccolta negli orti.

Al via le verifiche strutturali sulla palazzina dichiarata inagibile

Per quanto concerne la palazzina dichiarata inagibile dopo il rogo di sabato, il Comune ha reso noto di aver immediatamente avviato le procedure per il ripristino delle condizioni di sicurezza del fabbricato con la verifica statica delle parti dell’edificio interessate dalle fiamme.



Le parole del primo cittadino Franco Palumbo

Il sindaco del comune di Capaccio ha dichiato che «a distanza di quarantotto ore il personale dell’Arpac  è pronto ad effettuare i dovuti accertamenti ambientali al fine di dterminare eventuali criticità. Gli esiti saranno comunicati all’Asl competente per eventuali e consequenziali provvedimenti. Attendiamo – ha aggiunto Palumbo – i risultati senza generare allarmismi che, in questa fase, non servono a nulla ancor più se non supportati da dati scientifici».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button