Capaccio Paestum, ambulanze per la vittoria di Alfieri: Squecco rischia la licenza

ambulanze-vittoria-alfieri

Elezioni a Capaccio Paestum: il caso delle ambulanze utilizzate per festeggiare la vittoria di Alfieri.Scattano le denunce

Elezioni a Capaccio Paestum: il caso delle ambulanze utilizzate per festeggiare la vittoria di Alfieri scatena l’ira del Ministro Grillo e finisce in Parlamento. Scattano le denunce.

Ambulanze in festa per Alfieri: le denunce

Il caso delle 7 ambulanze chiamate per festeggiare la vittoria elettorale di Franco Alfieri, al Comune di Capaccio Paestum, ha destato grande scalpore, a tal punto da finire in Parlamento.

Diversi sono anche gli interrogativi sulle stesse ambulanze, le quali appartengono alla ditta Squecco di Roberto Squecco, imprenditore delle pompe funebri arrestato nei mesi scorsi e destinatario di una condanna definitiva per estorsione con metodo mafioso. 

Non a caso, la compagna dello stesso Squecco, era candidata nelle liste di Alfieri, riuscendo addirittura ad essere eletta.

 


La denuncia

I carabinieri della compagnia di Agropoli, guidati dal capitano Francesco Manna, hanno identificato e denunciato gli autisti dei mezzi di soccorso.

I militari sono entrati in azione questa mattina. Presenti anche i Nas che hanno effettuato dei controlli al fine di verificare che tutte le ambulanze fossero in regola con le vigenti normative.

I controlli dei Nas

I Nas , invece, hanno effettuato dei controlli sanitari all’interno ambulanze, al termine dei quali sarebbe emersa la mancanza di alcuni presidi in  uno dei mezzi di soccorso. Circostanza che potrebbe far scattare la richiesta di sospensione dell’autorizzazione al Comune di Capaccio Paestum e della convenzione all’Asl di Salerno.

TAG