Cronaca

Caporalato, irregolare 1 lavoratore su 5 in provincia di Salerno: il report

Caporalato in provincia di Salerno, un lavoratore su cinque è irregolare. Per 12 aziende è scattata la sospensione dell'attività

Caporalato in provincia di Salerno, un lavoratore su cinque è irregolare. Il personale dell’Ispettorato del lavoro, Inps ed Asl, carabinieri e guardia di finanza hanno visitato 94 aziende del salernitano nell’ambito del progetto Su.Pr.Eme, finanziato con fondi europei.

Caporalato in provincia di Salerno, il report

Sono 51 le aziende in provincia di Salerno risultate irregolari: per le restati 43, come riporta Il Mattino, non sono state riscontrate evidenti non conformità. Per 12 aziende, invece, è scattata la sospensione dell’attività imprenditoriale, adottata dagli ispettori del lavoro per aver occupato una percentuale di lavoratori irregolare pari o superiore al 20%.

Riteniamo necessario tenere alta l’attenzione perché nel settore agricolo il rischio di sfruttamento lavorativo e del diffondersi della piaga del caporalato è alto, anche per la presenza di tante persone, soprattutto extracomunitari, che vivono in condizioni di indigenza. Le irregolarità hanno riguardato in maniera indifferenziata la zona sud con particolare riferimento alla Piana del Sele e la zona nord con l‘agro nocerino sarnese dove abbiamo individuato, rispettivamente 26 e 25 aziende irregolari per un totale di 128 lavoratori non regolari“, ha dichiarato Antonio Zoina, direttore dell’Ispettorato del lavoro di Salerno.

Articoli correlati

Back to top button