Cronaca

Carenze igieniche al Lloyd’s Baia Hotel, chiusi cucina e deposito. Sequestrati 300 chili di prodotti

SALERNO. Disposta la chiusura di due locali, cucina e pasticceria, e il sequestro di alimenti presso lo stabilimento balneare e l’annesso ristorante del Lloyd’s Baia Hotel.

Ieri, in seguito all’ispezione dei carabinieri del Nucleo antisofisticazione e sanità e del personale dell’Asl di Salerno presso la nota struttura ricettiva, è stato effettuato un consistente sequestro amministrativo che ammonta complessivamente a 300 kg di prodotti alimentari, in parte surgelati, custoditi sia presso lo stabilimento balneare che nel ristorante della struttura.

Alla richiesta dei militari di fornire la tracciabilità dei prodotti alimentari non è seguita alcuna dimostrazione della provenienza degli alimenti e a quel punto è scattato il sequestro su disposizione dei miliari e del personale sanitario.

Ma i provvedimenti post controllo non sono finiti qui. I militari hanno anche disposto la chiusura ad horas del laboratorio-cucina e di un laboratorio per la preparazione dei dolci, oltre a un deposito di alimenti dello stabilimento balneare per difformità igienico sanitarie e strutturali. Rispetto agli ambienti ispezionati, disposti su una superficie di circa 350 mq, è partita anche la diffida al ripristino delle normali condizioni igieniche, sanitarie e strutturali.



Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button