Cronaca

Locali sporchi e non a norma: chiuso un grande caseificio in Cilento

Caseificio chiuso da Nas in Cilento: locali sporchi e non a norma dove venivano prodotti mozzarella e altri formaggi

In Cilento un caseificio è stato chiuso dai carabinieri del Nas di Salerno. Una chiusura arrivata in seguito ad una accurata ispezione all’interno della struttura che presentava diversi problemi rilevati dai militari, tra cui sporcizia e locali non a norma.

Cilento, caseificio chiuso da Nas: locali sporchi e non a norma

Nas sono entrati in azione in un caseificio di circa 220 metri quadri dove i militari  hanno riscontrato all’interno “gravi carenze igienico-sanitarie”. In particolar modo, locali sporchi dove si producevano mozzarella, formaggi ed altri latticini che potevano essere potenzialmente pericolosi per la salute degli acquirenti.  Inoltre all’interno dei locali sono state riscontrate anche forti criticità strutturali, e stessa situazione per le attrezzature utilizzate.

I provvedimenti

Il caseificio rappresentava, dunque, un pericolo per chi lavorava all’interno e per chi ne consumava i prodotti. I militari hanno chiuso l’intero caseificio, che si estende su una superficie di 220 metri quadrati, ed ha segnalato all’Autorità Sanitaria. il titolare della struttura che ora rischia una multa salatissima. Il caseificio potrà riaprire solo dopo aver sanato tutte le sue irregolarità.

Articoli correlati

Back to top button