Cronaca

Castel San Giorgio: ammanchi alla Buonotourist, licenziamenti per 3 autisti

CASTEL SAN GIORNO. Sarà una battaglia giudiziaria lunga quella che vede coinvolti tre autisti della compagnia Buonotourist e l’azienda stessa, per le lettere di licenziamento ricevute dagli autisti. Le motivazioni del licenziamento sembrano essere gli ammanchi di denaro che l’azienda ha documentato attraverso l’installazione di telecamere a bordo degli autobus.

Come riportato da il giornale la città di salerno uno degli autisti è intervenuto sulla vicenda dichiarando «Non abbiamo fatto nulla di quanto ci viene addebitato anzi, ci siamo sempre spesi per far crescere l’azienda per la quale lavoriamo da circa 15 anni. Essere mandati a casa in questo modo, senza avere nessuna colpa, è assurdo. Per questo motivo ci batteremo con tutte le nostre forze per far valere i nostri diritti».

Già nel mese di settembre agli autisti era stato preannunciata la sospensione  dal servizio a partire dallo scorso primo ottobre ma qualche giorno faa due degli autisti è giunta la lettera di licenziamento e steso destino dovrebbe spettare al terzo autista.

l’autista ha aggiunto «Siamo davvero disperati, abbiamo tutti e tre delle famiglie da mandare avanti e dei figli da crescere e c’è anche chi è separato e deve versare alla ex moglie ogni mese un assegno di mantenimento di alcune centinaia di euro. Abbiamo tentato di trovare una soluzione tramite il sindacato ma il nostro datore di lavoro non ha voluto saperne e ha deciso di lasciarci a casa».

L’avvocato Iannone, legale dei tre autisti coinvolti ha dichiarato «Ci sono diversi elementi che in questa storia non sono affatto chiari  in particolar modo quello relativo all’istallazione di telecamere nascoste sull’autobus all’insaputa degli autisti. Il datore di lavoro sostiene che grazie alle registrazioni video ha scoperto dei comportamenti scorretti da parte degli autisti e addirittura avrebbe le prove di alcuni ammanchi per quanto riguarda l’incasso frutto della vendita dei biglietti delle corse. Accusa questa che è stata sconfessata perché i rendiconti presentati a fine giornata sono stati sempre precisi. Contestualmente all’impugnazione del licenziamento chiederò anche l’acquisizione delle registrazioni video, visto che fino a oggi sia io sia il mio assistito non abbiamo avuto la possibilità di vederle per capire cosa c’è di tanto grave dato che il mio cliente nega ogni addebito».

 

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio