Castelnuovo Cilento, disabile picchiata ed umiliata sui social: la denuncia

facebook

Picchiata sulla testa, derisa e umiliata sui social. Vittima una ragazzina disabile. L'ennesima storia di bullismo e di cyberbullismo

Picchiata sulla testa, derisa e umiliata sui social. Vittima una ragazzina disabile. L’ennesima storia di bullismo, anzi di cyberbullismo, arriva dall’istituto alberghiero Ancel Keys di Vallo Scalo.

Disabile picchiata ed umiliata sui social

È diversamente abile, ma come tutti i suoi coetanei si è iscritta al primo anno di scuola superiore. La mamma della ragazzina ha affidato sua figlia alla scuola perché come tutti i ragazzi ha diritto a proseguire il suo percorso di studi. La donna non avrebbe mai immaginato di dover vedere invece sua figlia schiaffeggiata e derisa da alcuni suoi compagni di classe. La scena è stata ripresa con un cellulare da uno dei bulli, tutti compagni di classe e coetanei di Rebecca.
Il video, è stato postato su tutti i social. La ragazza indignata dall’azione dei compagni non ha esitato a informare i genitori della giovane bullizzata.

La denuncia

Non appena il video è arrivato all’attenzione dei genitori di Rebecca, la mamma, come prima reazione è andata a scuola, si è rivolta alla dirigente scolastica, ha chiesto spiegazioni. La donna ha atteso per qualche giorno una risposta e soprattutto un’azione forte da parte della dirigenza dell’istituto nei confronti dei ragazzi coinvolti. Ha detto che avrebbe aspettato fino a lunedì, ma nulla è accaduto. Così, ieri mattina la donna ha presentato formale denuncia ai carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania diretti dal capitano Annarita D’Ambrosio.

TAG