Cava, abuso di alcool tra i minorenni: allarme per la Notte Bianca

Nel pomeriggio della vigilia di Capodanno una quattordicenne cavese è stata colta da malore al Corso Umberto ed è stata soccorsa dagli operatori del 118 tra la folla dei passanti.

CAVA DE’ TIRRENI. Nel pomeriggio della vigilia di Capodanno una quattordicenne cavese è stata colta da malore al Corso Umberto ed è stata soccorsa dagli operatori del 118 tra la folla dei passanti.

E non è la sola quattordicenne che, secondo quanto riporta Il Mattino, è stata soccorsa dal 118 ed è stata curata al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria dell’Olmo, al suo fianco ci sarebbero diversi quattordicenni. Soprattutto ragazze.

Il quadro è, quindi, preoccupante ed allarma non solo i residenti di Corso Umberto I e del centro storico, ma anche gli avventori che sono stati e potrebbero essere testimoni, loro malgrado, di scene non certo in tono con la cornice della Notte Bianca.

“Bisogna fare molta attenzione – ammette Giuseppe Salsano, presidente del Comitato Ordine e Quiete – Siccome si tratta di minorenni, occorre potenziare gli accertamenti e controllare il divieto di vendita di alcolici a minori”.

Il piano, predisposto dall’amministrazione comunale e dalle forze di polizia, prevede l’impiego di circa cento agenti.

Un numero che appare, almeno sulla carta, rassicurante.

TAG