Cronaca

Cava, continua l’incubo abbattimenti: nei prossimi mesi 5 demolizioni

CAVA DE’ TIRRENI. La lotta contro l’abusivismo edilizio e il vedersi abbattere la propria abitazione è un problema che persiste da decenni nella città di Cava.

Dopo anni di sacrifici e duro lavoro i proprietari di queste abitazioni hanno dovuto fronteggiare il ritorno e l’incubo delle ruspe.

Infatti da Palazzo di città è emerso che molto probabilmente sarebbe giusto dare l’incarico ad una ditta di far abbattere cinque immobili abusivi, situati nello specifico in: via Aniello Vitale, in località Contrapone, in via Trezza, in via Petrellosa e in località Pioppi.

Intanto la Procura della Repubblica del Tribunale di Salerno, ha già emesso sentenza di demolizione.

Nel contenzioso questi cinque casi di demolizione, previsti per i prossimi mesi, costeranno alle casse comunali ben 387mila euro.

L’ultimo caso di abbattimento è stato quello di una villa bifamiliare situata in località San Martino, anche se, come sempre, tutti si sono annunciati contro l’irresponsabilitá amministrativa, anche se il fabbricato acquisito al patrimonio comunale aveva un condono pagato ed una sanatoria mai effettuata.

L’incubo delle ruspe batte forte nella città metelliana in quanto sono previste altri abbattimenti.

Circa 1300 i fabbricati da abbattere e le famiglie che dovranno subire questo dramma. Sarà un vero e proprio scempio anche sé i tanti troppi cittadini attenti sulla questione si chiedono: perché solo Cava dovrà subire tutto ciò.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button