Cava de’ Tirreni, accusata di frode: per il Riesame è cieca

cieca

Era stata accusata di frode dai finanzieri, ma i giudici del Riesame l'hanno riconosciuta realmente cieca: è l'insolita vicenda di una 66enne di Cava

Era stata accusata di frode dai finanzieri, ma i giudici del Riesame l’hanno riconosciuta realmente cieca: è l’insolita vicenda di una 66enne di Cava de’ Tirreni.

Accusata di frode, i giudici del Riesame: “È cieca”

Le perizie e le tesi portate avanti dai suoi legali hanno convinto i giudici che la donna, ipovedente e con meno venti gradi ad un occhio, non è nata cieca ma lo è diventata, per cui hanno revocato hanno revocato il decreto di sequestro preventivo di 73mila euro a suo carico. I legali hanno anche dimostrato come la donna riesca ad essere autonoma nei movimenti.

TAG