Cronaca

Cava de' Tirreni, diritti negati a Pregiato: oltre 100 famiglie senza pacchi alimentari

CAVA DE’ TIRRENI. Oltre 100 famiglie a Pregiato, frazione di Cava de’ Tirreni, sono senza pacchi alimentari. Dopo la prima consegna, non hanno beneficiato più del servizio. Il servizio era stato concordato dal comune metelliano e dalla locale parrocchia di San Nicola. Il primo pacco a dicembre, poi due mesi a mani vuote.

Il motivo sarebbe dovuto ad un fraintendimento sui termini della convenzione stipulata tra il Comune e la parrocchia. In sostanza, il protocollo durerebbe tre mesi. Ma la cadenza non è stata specificata. Dunque, dopo il primo pacco ricevuto a dicembre, e contenente 5 litri di olio, 24 barattoli di pomodori pelati e 5 chili di pasta fresca, le 124 famiglie in questione non hanno ricevuto più niente.

L’assessore Avagliano parla di disguido tecnico dovuto ad un difetto di comunicazione con la parrocchia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button