Cava De' Tirreni, Fra Gigino rimane a San Francesco: «si riparte con più impegno»

Dopo l'incontro con la Curia provinciale salernitano-lucana dei frati minori, la conferma di Padre Gigino: «si riparte con più impegno».

CAVA DE’ TIRRENI. Secondo quanto riportato dal sito de Le Città l’annuncio di Padre Luigi è arrivato ieri: rimarrà al monastero di San Francesco e Sant’Antonio. Dopo lunghe ore d’attesa nelle quali il monaco francescano ha discusso con la Curia provinciale salernitano-lucana dei Frati Minori.

Dopo le accuse ricevute di un architetto, il quale dichiarò di non essere mai stato retribuito per il proprio lavoro dai frati francescani, Fra Gigino dichiarò di voler lasciare il monasteroPoi però il colpo di scena: Fra Gigino, appena uscito dal suo incontro con i vertici provinciali dei Frati, rinnova il suo impegno nei confronti dei fedeli e della città. «Ritorno a lavorare con più impegno di prima – sono state le prime parole di padre Luigi – c’è tanto da fare e la comunità ha bisogno di me

È stata una lunga discussione con il ministro provinciale, alla fine ha respinto la mia richiesta di trasferimento a Roma. Mi ha concesso però un periodo di riposo. Questo sì. Una settimana al massimo ma poi bisogna ritornare a Cava de’ Tirreni per lavorare, insieme alla fraternità, per il bene della comunità cavese. Certo – ironizza – avrei preferito qualche giorno in più, ma c’è la volontà di andare avanti insieme agli altri frati».

Un lieto fine giunto dopo che nelle ore durante le quali era in corso l’incontro tra Padre Gigino e la Curia provinciale, erano giunte previsioni di un probabile allontanamento del frate. Una conclusione che rallegra tutta la cittadinanza.

TAG