Cronaca

Cava de’ Tirreni, l’ira dei residente: siringhe e cucchiai bruciati in strada

La preoccupazione maggiore è per i bambini che potrebbero raccoglierli e correre il rischio di esporsi ad infezioni

Degrado a Cava de’ Tirreni dove i cittadini lanciano l’allarme: alcune siringhe e cucchiaini bruciati (usati per l’assunzione di droga) sono stati ritrovati in via Caifasso. La preoccupazione maggiore è per i bambini che potrebbero raccoglierli e correre il rischio di esporsi ad infezioni.

Cava de’ Tirreni nel degrado, la denuncia dei cittadini

Come riporta Il Mattino, il pericolo consiste anche nella presenza di un giro di persone sospette, non residenti, che frequenta la strada con ogni probabilità per consumare o scambiarsi la droga. “È una vergogna – dicono gli abitanti della zona – ritrovare siringhe e cucchiai bruciati, dimostra un consumo di droga in zona. Siamo preoccupati per i bambini che possono raccogliere queste cose e caso mai infettarsi“. Il problema non è solo la pulizia della strada spesso non puntuale, quanto piuttosto la necessità di limitare i rischi.

È da tempo che si vedono nella nostra zona, personaggi sospetti – spiegano – Di sicuro non sono residenti e poi si aggirano con uno strano fare come se dovessero nascondere qualcosa. Bisogna stare molto attenti perché i pericoli possono essere anche peggiori del ritrovamento di siringhe e cucchiai bruciati“.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button