Cronaca

Cava de’ Tirreni, paziente perde un occhio dopo intervento chirurgico: due oculisti a processo

Paziente perde un occhio dopo un’operazione chirurgica: due oculisti di Cava de’ Tirreni sono finiti sotto processo con l’accusa di lesioni gravissime.

A processo due medici oculisti

Due medici oculisti di Cava de’ Tirreni sono finiti sotto processo: il motivo è legato a un paziente che ha perso un occhio dopo un intervento chirurgico. L’accusa è di lesioni colpose gravissime.

Il tutto è accaduto in una clinica di Caserta, dove lavorano i due professionisti. Un uomo di 65 anni, anche lui originario del comune metelliano, sporse denunciata contro i due dopo aver avvertito seri problemi alla vista. Tale cosa portò alle indagini degli inquirenti e al sequestro di documentazioni cliniche, referti e perizie, con la parte civile assistita dall’avvocato Michela Rinaldi. L’episodio risale al 19 novembre 2016.

L’accusa sostiene che i due medici non avrebbero tenuto conto delle procedure previste prima di operare. Ad esempio, ai due sono state contestate «mancata anestesia profonda peribulbare ed omessa esecuzione di iridotomiayag laser preventiva e somministrazione di mannitolo al diciotto per cento ad infusione rapida», provocando al paziente una malattia insanabile permanente, con perdita totale della vista all’occhio destro. Il processo si terrà il prossimo novembre davanti ai giudici del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

 

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button