Politica

Cava de’ Tirreni, pronto il restyling della stazione ferroviaria: RFI investe 2,5 milioni

CAVA DE’ TIRRENI. Ieri mattina, a Palazzo di Città è stato presentato il Progetto di riqualificazione e adeguamento al brand della Stazione Ferroviaria di Cava de’ Tirreni, nell’ambito del Progetto: “Easy e Smart Station”.

Le cariche istituzionali presenti all’incontro

Hanno preso parte all’incontro il sindaco Vincenzo Servalli, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Nunzio Senatore, l’Assessore al governo del territorio, Giovanna Minieri, il responsabile del settore Urbanistica, Luigi Colazzo e i responsabili di RFI (Rete ferroviaria Italiana), Francesco Favo, Riccardo De Massimi, Modestino Ferraro, Angelo Boemio.

I lavori

L’intervento si inserisce nel grande progetto «Easy\Smart Station» per favorire lo sviluppo della mobilità collettiva integrata e di attenzione alla customer experience messa in atto dal Gruppo di Ferrovie dello Stato.

Il lavori riguarderanno:

  • la completa ristrutturazione del “Fabbricato Viaggiatori”, con ripristino dell’aspetto originale e adeguamento normativo e funzionale;
  • il restyling architettonico degli interni aperti al pubblico, servizi igienici e dei locali;
  • la verifica della stabilità con risanamento statico/antisismico;
  • l’eliminazione delle barriere architettoniche in tutte le aree aperte al pubblico con l’istallazione di due ascensori, di pensiline;
  • l’adeguamento dei marciapiedi per agevolare l’incarrozzamento;
  • il restyling del sottopasso con abbattimento delle barriere architettoniche;
  • opere impiantistiche e complementari, come il “wi-fi station”, servizio gratuito che permetterà a viaggiatori e cittadini di essere sempre connessi, con accesso immediato alle informazioni di viaggio;
  • infine, l’installazione di tornelli.

«Rete Ferroviaria Italiana – afferma Francesco Favo, Rfi – ha avviato sull’intera rete nazionale un programma di adeguamento di 620 stazioni nell’arco di 10 anni, con un investimento economico complessivo di circa 2,5 miliardi di euro. La stazione di Cava de’ Tirreni è tra quelle interessate dal piano per il numero di viaggiatori e la bigliettazione che viene richiesta dall’utenza».

Le parole dell’Assessore Minieri

«Insieme ad RFI – afferma l’Assessore Giovanna Minieri – abbiamo formalizzato l’instaurazione di un rapporto di collaborazione sistematica per sviluppare azioni sinergiche finalizzate alla approvazione ed attuazione dei progetti di riqualificazione e adeguamento al brand della stazione di Cava de’ Tirreni. La nostra storica stazione beneficerà i importanti lavori di adeguamento che vanno ad integrarsi con l’adiacente area di parcheggio che attraverso la Metellia Servizi, l’Amministrazione Servalli ha preso in gestione da una società delle RFI, per realizzare un’area di interscambio tra ferrovia e trasporto pubblico locale ed interurbano».

Per i disabili, invece, la stazione sarà adeguata alle specifiche tecniche emesse dalla Comunità Europea ed orientate alla totale accessibilità sui vettori ed anche a persone con mobilità ridotta, in quanto prevede la totale eliminazione delle barriere architettoniche, anche per il sottopasso, e l’innalzamento dei marciapiedi per agevolare la salita sui convogli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button