Cronaca

Cava de’ Tirreni, pugni e schiaffi ai carabinieri durante perquisizione: arrestati

CAVA DE’ TIRRENI. Spaccio di droga e resistenza a pubblico ufficiale: sono stati arrestati con queste accuse due fratelli di Cava de’ Tirreni, di 27 e 28 anni, dai carabinieri della tenenza, lo scorso lunedì. Lo rivela Il Mattino.

Il primo, A.S. , era stato beccato in strada mentre cedeva un grammo e mezzo di hashish ad un suo coetaneo. In casa, da indagini successive, il ragazzo conservava altre tre stecchette, pari a 95 grammi della medesima sostanza.

Una volta raggiunta casa per la perquisizione domiciliare, il 27enne avrebbe reagito, bloccando il braccio destro di un carabiniere, che tentava di effettuare la perquisizione.

Nella colluttazione, il militare è rimasto ferito alla spalla e al gomito destro. Ne avrà per sette giorni.

Lo stesso aveva fatto il fratello, che aveva anch’egli aggredito il carabiniere, con una gomitata, perchè aveva tentato di afferrarlo per un braccio.

I due, dopo essere stati arrestati, hanno affrontato il giudizio per direttissima, al tribunale di Nocera Inferiore. Il primo è finito ai domiciliari, il secondo invece sottoposto all’obbligo di dimora

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button