Cava de’ Tirreni, sequestro di una falegnameria abusiva

polizia

Sequestrata una falegnameria abusiva a Cava, che svolgeva attività senza alcuna autorizzazione e priva di ogni requisito ambientale e di sicurezza

La Polizia Municipale Sezione Annona e Ambiente, unitamente all’Ufficio Igiene e Sanità Pubblica dell’Asl e alla Guardia di Finanza, hanno provveduto al sequestro di una falegnameria abusiva in località Pregiatello, che svolgeva attività senza alcuna autorizzazione e priva di ogni requisito ambientale e di sicurezza.

Sequestro di una falegnameria abusiva a Cava

Le quotidiane attività di controllo della Polizia Municipale Sezione Ambiente, hanno portato anche al sequestro di due forni di una attività di produzione ceramica, alla località Pianesi, per l’immissione in atmosfera senza i dovuti filtri per l’abbattimento dei funi e delle polveri sottili.

I responsabili della falegnameria e della ceramica sono stati deferiti alla Procura della Repubblica.

TAG