Cronaca

Cava de’ Tirreni, slot-machine modificate: 7 persone a processo

Sette persone sono state rinviate a giudizio dal gup del tribunale di Nocera Inferiore: le accuse riguardano delle slot-machine modificate, apparecchi clonati ed evasione delle imposte sui giochi da intrattenimento. Il processo avrà inizio il prossimo 9 settembre.

Slot machine modificate in un bar di Cava

Sullo sfondo l’inchiesta della guardia di finanza di Cava, ribattezzata «Joker». Otto capi d’accusa contestati, a seconda delle posizioni, dalla Procura di Nocera Inferiore. Per i primi tre, vi è l’ipotesi di reato di aver installato all’interno di un bar a Cava de’ Tirreni, degli apparecchi di intrattenimento con vincita in denaro, ma privi di collegamento sulla piattaforma telematica dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato. Inoltre, i tre rispondono dell’affissione, su di essi, di false attestazioni per tre nulla osta di messa in esercizio di slot-machine. In questo modo, avrebbero provocato un danno all’Erario di oltre 800mila euro.

Il blitz

I fatti vanno da aprile ad agosto del 2019, con un blitz scattato agli inizi di gennaio scorso. A Nocera Inferiore, altri due indagati avrebbero attestato falsamente il possesso di 4 nulla osta di messa in esercizio di quegli stessi apparecchi, che avrebbero utilizzato in singoli esercizi commerciali. All’interno di uno dei locali, le fiamme gialle scoprirono pure che attraverso dispositivi con elementi di decodificazione, era possibile accedere a programmi audiovisivi in forma digitale ed analogica, trasmessi da emittenti private quali Mediaset premium, Sky e Dazn. Tutto questo, senza pagare il canone dovuto. Per una coppia, invece, c’è l’accusa di appropriazione indebita. Sempre attraverso una ditta individuale, gli indagati si sarebbero appropriati di 236 schede dismesse che dovevano essere restituite ai concessionari di pubblici servizi e di 7 smart card, oltre a 4 nulla osta falsi, riuscendo a modificarle e a installarle su altri apparecchi di intrattenimento con vincita in denaro, privi di collegamento sulla piattaforma dei Monopoli di Stato.

Articoli correlati

Back to top button