Cava de’ Tirreni: oculista schiacciato da un albero: disposta l’autopsia

oculista-morto-cava-de-tirreni-funerali

Cava de' Tirreni: uomo schiacciato da un albero, è morto l'oculista Gioacchino Mollo. Inutili i soccorsi per salvarlo. Disposta l'autopsia

Tragedia a Cava de’ Tirreni dove un uomo è morto schiacciato da un albero. Si tratta dell’oculista Gioacchino Mollo, originario di Torre Annunziata ma cavese d’adozione.

Cava de’ Tirreni, oculista schiacciato da un albero

Tragedia nel comune di Cava de’ Tirreni, dove un uomo è morto dopo essere stato schiacciato da un albero abbattuto dal vento lungo viale Crispi, non lontano dal Municipio.

Il forte vento ha abbattuto un pino della villa comunale questa mattina alle 8, prendendo in pieno un passante che stava camminando sul marciapiede. L’immagine del cagnolino della vittima, Gioacchino Mollo, sta facendo il giro del web.

I soccorsi

Sul posto sono giunti i sanitari del 118 che hanno soccorso la vittima: purtroppo non c’era nulla da fare quando parte dell’albero è stata rimossa dai vigili del fuoco. Le operazioni sarebbero ancora in corso. La vittima si chiamava Gioacchino Mollo, di professione oculista di Torre Annunziata. Stava camminando per strada con il cane e all’improvviso è stato colpito da un albero sdradicato dal vento.

Danneggiata anche l’auto del dirigente comunale Francesco Sorrentino.

Ferito anche un operaio

Nel crollo coinvolti diversi mezzi e un operatore della Metellia servizi che non ha ripartato ferite ma è stato condotto comunque in ospedale per accertamenti.

Le indagini

Il pm si è subito recata sul posto, per verificare quanto accaduto e autorizzare il trasporto del cadavere all’obitorio. Soltanto questa mattina gli investigatori consegneranno nella sue mani il fascicolo sul caso, al cui interno ci sono non solo le testimonianze di soccorritori e testimoni ma anche di due dipendenti della Metellia che erano nel furgone colpito da alcuni rami.

La Procura nocerina vuole capire se si tratti soltanto di una casualità, oppure se vi siano delle responsabilità da parte della pubblica amministrazione. Nella giornata di oggi il magistrato studierà le carte e valuterà con attenzione il caso. In serata gli inquirenti hanno deciso di disporre l‘autopsia e di effettuare una perizia fitostatica sull’albero caduto.

La precisazione del sindaco

Il pino in questione è uno degli alberi secolari che si trovano all’interno di quell’area. Sottoposto a tutela da parte della Soprintendenza, era costantemente monitorato anche dagli uffici comunali. Lo ha spiegato, a voce ma anche in una dettagliata nota scritta, il sindaco Servalli precisando che «su quell’albero erano stati fatti controlli e dai risultati consegnati il 23 dicembre 2019, è risultato tra quelli da non abbattere».

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG