Eventi e cultura

Cava de’ Tirreni: al via la festa della musica

CAVA DE’ TIRRENI. Presentati, questa mattina, lunedì 18 giugno, a Palazzo di Città, gli eventi della Festa della Musica che si terranno dal 21 al 23 giugno prossimi.

Cava de’ Tirreni: al via la festa della musica

L’iniziativa è stata organizzata dall’Amministrazione Servalli, in collaborazione con il CTA(Centro turistico Acli) di Salerno e l’Associazione culturale musicale Insieme per caso, l’Associazione Jacopo Napoli, lIstituto De Filippis Galdi, gli Sbandieratori San Niccolò e l’Associazione Amici della Terza Età.
Ad illustrare gli eventi in programma, il vice sindaco Enrico Polichetti, Gerarda Carratù dellAssociazione Insieme per caso, Antonio Wilburger, del CTA Salerno.
Giovedì 21 giugno, alle ore 18.00, nel salone del Monastero di San Giovanni si svolgerà il convegno MUSICA E sul ruolo della musica nella vita quotidiana e i suoi effetti nel sociale.

Dopo i saluti del vice sindaco Enrico Polichetti, interverranno: Ersilia Frusciate, consigliere Provincia Salerno, sul tema la valorizzazione dei beni museali, Paola Landi, consigliere Comune Cava de Tirreni, Musica e Salute, Piera Carlomagna, giornalista, scrittrice, Musica e noir; Maurizio Cogliani, docente IIS De Filippis- Galdi, Musica e scuola; Felice Cavaliere, direttore del Conservatorio Potenza, Musica senza partitura; moderatrice Olga Chieffi, critico musicale.

Venerdì 22 giugno, alle ore 20.00, nel giardino del Monastero San Giovanni, lorchestra dell’Istituto De Filippis Galdi, nell’ambito dellalternanza scuola lavoro, terrà un concerto dei giovani studenti del corso di musica per archi e clarinetti, diretti dai maestri Ivan Iannone e Gioacchino Zito.

Sabato 23 giugno, alle ore 19.30, in Piazza Abbro, si esibiranno al suono delle chiarine e dei rullanti, gli Sbandieratori Borgo San Niccolò e alle 20.30, l’Associazione Amici della terza età, Antico Borgo, con balli rinascimentali, alle 21.30, nel giardino del Monastero San Giovanni, il concerto musicale La canzone d’amore, a cura dell’Accademia Jacopo Napoli.
“Questanno abbiamo voluto aderire alla giornata europea della musica afferma il vice sindaco Enrico Polichetti e per questa prima edizione, grazie alla grande disponibilità delle associazioni, abbiamo creato un connubio tra cultura, musica, spettacolo. Si parlerà di musica degli effetti sul sociale, le contaminazioni in ogni settore della società, ne ascolteremo le note e le melodie nei concerti dei giovani studenti liceali, dellAccademia Jacopo Napoli e ne ammireremo le movenze nei balli rinascimentali degli Amici della Terza Età e degli Sbandieratori San Nicolò.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button