Cronaca

Cava, fortezza di Sant’Adjutore nel degrado

CAVA DE’ TIRRENI. Ormai sono mesi che il Castello di Sant’Adjutore resta abbandonato a se stesso, finendo così di restare in totale degrado. La situazione attuale in cui si trova  la struttura è pessima. Infatti come potete notare, una volta raggiunta la sommità del colle è impossibile accedervi all’interno, proprio perché abbandonata: calcinacci lasciati cadere dalla facciata, la staccionata di legno che circonda il castello in più punti è stata devastata dai vandali o avventori che si prodigano al Castello.

Ma quale sarà il destino di questa struttura?

Eppure in sostanza dovrebbe essere curato,  perché oltre ad essere un punto di riferimento di tanti cavesi e non, esso rappresenta il vero simbolo della città che sorveglia l’intera valle. Non dimentichiamoci, inoltre della secolare festa,  che ogni anno per 361 anni lo ha visto protagonista della più importante festa religiosa e folkloristica, che comunemente viene chiamata “Festa di Montecastello”, tanto cara ai cavesi. Lo scopo della festa è quello di ricordare il miracolo eucaristico del 1656. Peraltro, col passare degli anni ben poco è stato fatto, è attualmente il complesso non riscontra nessun livello di visite – quindi di valorizzazione culturale –  anche perché,  la struttura dal 2010 non viene più monitorata, quindi lasciata abbandonata a se stessa.

Esattamente, un anno fa i residenti della frazione Annunziata avevano indetto una proposta indirizzata all’amministrazione, nel quale prevedeva un’apertura almeno part-time, cioè di poche ore al giorno per 2-3 giorni a settimana. Per non dimenticare, poi, di quelle antenne che deturpano un bene di rilevanza storica della città metelliana.

castello di cava de'tirreni

castello di cava de'tirreni

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button