Cronaca

Cava, guerra tra ultrà? Bomba carta all'Insomnia Cafè di Terenzio Giordano

CAVA DE’ TIRRENI. Nella notte tra giovedì e venerdì, i cittadini del centro cavese sono stati svegliati da un enorme boato. Una bomba carta era stata fatta esplodere nei pressi di un noto bar metelliano: l’Insomnia Cafè di Terenzio Giordano, uno dei capi ultrà della Cavese.

Sul posto sono giunti immediatamente i carabinieri del locale commissariato per i rilievi del caso, i quali hanno ascoltato anche varie testimonianze. Esclusa l’ipotesi che dietro l’atto intimidatorio possa esserci qualche esponente di una tifoseria avversaria, poiché durante l’ultimo campionato non c’è stata nessuna faida territoriale. Lo stesso Giordano, ha dichiarato di non aver mai ricevuto “richieste strane”.

La pista più plausibile è una faida interna tra vari gruppi di sostenitori della Cavese, vale a dire tra frange di tifosi più tranquilli e quelle dei tifosi biancoblù raggiunti da provvedimenti disciplinari. Intanto, i danni sono stati quantificati ed ammontano a diverse migliaia di euro. Al vaglio degli inquirenti anche le telecamere. Ieri mattina, diversi sostenitori metelliani hanno espresso solidarietà a Terenzio Giordano per quanto accaduto.

Articoli correlati

Back to top button