Cronaca

Cava de’ Tirreni, Michele Petrone e Sergio Punzi tenteranno la scalata del monte Aconcagua

Due cavesi e la scalata del monte Aconcagua. Il 12 gennaio i Michele Petrone e Sergio Punzi tenteranno la scalata del monte Aconcagua che, oltre a essere la vetta più alta del continente americano, con i suoi 6959 metri è una delle 7 vette più ambite dagli alpinisti del Pianeta.

Due cavesi e la scalata del monte Aconcagua

“Sono due persone eccezionali – afferma l’Assessore all’Ambiente Nunzio Senatoree lo scorso anno lo hanno dimostrato con tanti impegni portati a termine e coronati da successi, premiati dalle autorità sportive del Coni. Un grande in bocca al lupo a Michele e Sergio”.

Con i permessi delle Autorità argentine i due scalatori hanno raggiunto prima Penitentes, poi Horcones facendo ingresso alla riserva naturale del parco Aconcagua.

Il percorso

Dopo ben 8 giorni di trekking, allenamenti specifici di acclimatamento all’alta quota, trasportando materiali, alimenti, tende e quant’altro necessario, Michele e Sergio sono pronti per il tentativo di scalata, avendo definito e comunicato la strategia migliore secondo le condizioni meteo del momento:

  • 7 gennaio da Campo base al Campo 1, quota 5000;
  • 8 gennaio da Campo 1 a Campo 2, quota 5500;
  • 9/10 gennaio acclimatamento a Campo 2;
  • 11 gennaio da Campo 2 a Campo 3, quota 6000;
  • 12 gennaio tentativo di ascesa a “La Cumbre” vetta Aconcagua, quota 6959.

Nonostante la scalata non presenti difficoltà tecniche particolari, il clima secco, il freddo, il forte vento e il mal di montagna dell’altitudine dell’Aconcagua mandano in frantumi il 70% dei tentativi alpinistici di ascesa.
Per questo i due alpinisti hanno curato ogni dettaglio, rispettando con pazienza la tabella di marcia, mentre parenti, amici, concittadini e follower sono col fiato sospeso in attesa del buon esito della spedizione.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button