Cronaca

Vendevano vestiti griffati falsi al mercato di Cava de’ Tirreni: scatta il maxi sequestro

Cava de' Tirreni, maxi sequestro di vestiti falsi al mercato rionale. Individuata ditta che vendeva capi per adulti e per bambini

Maxi sequestro di vestiti falsi al mercato di Cava de’ Tirreni. Nel corso di un normale servizio di controllo economico del territorio, la Guardia di Finanza di Salerno ha individuato una ditta che vendeva capi d’abbigliamento per adulti e per bambini in violazione della disciplina a tutela dei marchi e del Made in Italy. L’intervento dei militari della Compagnia di Cava de’ Tirreni ha interessato una delle bancarelle del mercato rionale metelliano, dov’è stata intercettata della merce riportante i loghi di note griffe, tutti palesemente contraffatti.

Cava de’ Tirreni, maxi sequestro di vestiti falsi

Dopo aver appurato la natura irregolare di quei prodotti, al fine di risalire all’intera filiera del commercio illecito, i finanzieri hanno proceduto alla perquisizione della sede legale e del deposito della società riconducibile al responsabile, siti entrambi a Pagani, rinvenendo ulteriori analoghi prodotti per bambini, anch’essi recanti i marchi di note maison di moda, rigorosamente falsi.

Il provvedimento

Al termine delle attività, nei confronti del titolare – segnalato alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore per i reati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, vendita di prodotti industriali con segni mendaci e ricettazione – sono stati così cautelati circa 400 articoli, il cui valore commerciale è stato stimato in oltre 15mila curo.

Articoli correlati

Back to top button