Cronaca

Cava, truffa dello specchietto rotto: due casi in pochi giorni

CAVA DE’ TIRRENI. Anche nella tranquilla cittadina metelliana è arrivata quella che sembrava a molti una leggenda metropolitana: la truffa dello specchietto rotto. Si sono registrati già due casi, in una stessa giornata, in frazione Santa Lucia di Cava de’ Tirreni perpetrati ai danni di due automobilisti.

La truffa, ormai nota ma che coglie comunque impreparata la vittima, avviene urtando la vettura del malcapitato; quando questi si ferma gli viene contestata la rottura dello specchietto dell’auto da parte dei truffatori, spesso esibito penzolante ancorato all’auto o completamente divelto. Il fare concitato dei truffatori, che in genere sono in coppia, spesso un uomo ed una donna, mette in agitazione lo sventurato automobilista inducendolo a pagare cifre che vanno dalle poche decine di euro a qualche centinaio.

Nel caso specifico avvenuto in località Santa Lucia di Cava i malfattori erano a bordo di una FIAT 500L bianca, si spacciavano per marito e moglie ed hanno richiesto un risarcimento di 70 euro dileguandosi nel nulla appena raggiunto lo scopo. L’episodio è stato prontamente denunciato al Commissariato di Polizia cittadino ma, purtroppo, non è stato possibile offrire altre generalità dei truffatori né la targa del veicolo.

Massima allerta, dunque, in città, e si raccomanda, oltre alla richiesta immediata di intervento della Polizia Locale in caso di atteggiamenti sospetti, di non abbandonare mai il veicolo, di tenere oggetti di valore come borse, telefoni etc. a portata di mano e, soprattutto, di non ottemperare ad alcun risarcimento se non previa specifica denuncia di quanto accaduto alla propria assicurazione o alle forze di Polizia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button