Curiosità

Cavese in 10 per più di un tempo, mantiene il pari contro la Vibonese

La Cavese pareggia a reti bianche contro la Vibonese di Nevio Orlandi. Al Lamberti i metelliani hanno dovuto giocare l’intero secondo tempo con l’uomo in meno, per l’espulsione nel finale del primo tempo di Marco Ferrara. Modica, doveva fare a meno oltre dello squalificato Silvestri anche dell’infortunio dell’ultima ora del regista Migliorini.

Cavese in 10 per più di un tempo, mantiene il pari contro la Vibonese

In campo dal primo minuto per la prima volta i nuovi acquisti Pugliese e Sainz- Maza.

Per Orlandi in campo il nuovo portiere Zaccardo in prestito dal Torino. La partita: nel primo tempo sono gli ospiti a creare la prima azione da gol , al 7’ con una conclusione centrale di Scaccabarozzi parata da De Brasi.

La Cavese risponde al 13’ con un tiro a giro di Fella, alto di poco. Al 16’ ancora la Cavese ad attaccare, cross di Tumbarello per Fella Zaccardo para. Al 21’ bella azione sulla destra,tra Rosafio e Lia che mette in mezzo per Sainz-Maza, che si vede murare in corner il tiro da Camilleri.

Al 36’ i calabresi sono pericolosi, schema da angolo con Tito che serve Prezioso che mette in mezzo per il capitano Obodo che da buona posizione manda alto. Nel finale del primo tempo l’episodio che influirà il proseguo del match, con l’espulsione del terzino ex Casertana Marco Ferrara per doppia ammonizione per fallo su Bubas.

Nella ripresa Modica inserisce Palomeque per Fella, passando a due punte. E la prima occasione da gol è proprio per i metelliani al 49’ con una bella azione personale di Tambuello che conclude fuori.

La squadra di Orlandi ha avuto anche la possibilità ,sempre ad inizio ripresa , di segnare subito dopo al 50’ con Bubas ma De Briasi è attento a respingere in angolo, sugli sviluppi del seguente corner Prezioso manda incredibilmente fuori. Al 55’ l’ex Sicula Leonzio Saint-Maza ci prova ma la conclusione si perde sull’esterno della rete.

Con il passare dei minuti il match scivola sul pari, da segnalare solamente al 66’ le proteste per un tiro di Rosafio per un tocco di mani in area di rigore di un difensore ospite, ma l’arbitro Giordano di Novara lascia correre.

In campo per la Cavese anche il nuovo attaccante Andrea Magrasssi, proveniente del Ravenna.

Orlandi invece si gioca negli ultimi minuti la carta Cani, ex attaccante della Reggina, ma la partita terminerà in parità. Metelliani che riescono a conquistare un punto che li porta a quota 27 collocandoli al 12esimo posto.

Mercoledì sera i ragazzi di mister Modica saranno impegnati nella trasferta di Matera, con quest’ultima che anche oggi non si è presentata in campo per la terza volta.

Cavese-Vibonese 0-0: il tabellino

CAVESE (4-3-3): De Brasi; Lia, Manetta, Bruno,M. Ferrara; Tumbarello (90′ Logoluso), Favasuli(K), Pugliese (56′ Buda); Rosafio (90′ Castagna), Fella (46′ Palomeque), Sainz Maza (66′ Magrassi).
A disp.: Bisogno, Bacchetti, Nunziante, Agate, Flores Heatley, De Rosa, Dibari.
Allenatore: Giacomo Modica

VIBONESE (4-3-2-1): Zaccagno; Finizio (86′ Cani), Malberti, Camilleri, Tito; Prezioso (63′ Collodel), Obodo(K), Scaccabarozzi; Melillo (77′ Ciotti), Taurino, Bubas (63′ Allegretti).
A disp.: Mengoni, Maciucca, Franchino, Altobello, Silvestri, Donnarumma, Rezzi, Filogamo.

Allenatore: Nevio Orlandi.

Arbitro: Michele Giordano (sez. AIA di Novara, ass. Belsanti-Centrone).
Ammoniti: Ferrara (C), Bubas (V), Taurino (V), Bruno (C), Rosafio (C), Obodo (V)

Espulsi: 46′ pt. Ferrara (C) per somma di ammonizioni. Spettatori circa duemila, con una ventina di tifosi calabresi in Curva Nord.

Prima della gara osservato un minuto di raccoglimento in memoria dei giovani atleti del Flamengo (Brasile) morti a causa di un incendio nel Centro Sportivo. Angoli 4-1 per il Vibonese. Recupero: 1′ pt. e 3′ st.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto