Cronaca

Cavese-Acireale, tre arresti e un obbligo di firma ai tifosi metelliani

La posizione dei quattro indagati (tre agli arresti domiciliari ed uno all’obbligo di firma), è al vaglio della Questura

Nella giornata odierna, lunedì 4 luglio, sono stati eseguiti tre arresti e un obbligo di firma ai tifosi metelliani per scontri avvenuti nell’incontro di calcio “CaveseAcireale”, valevole per il campionato Dilettanti.

Cavese-Acireale, tre arresti e un obbligo di firma

Il personale del locale Commissariato di Polizia, in collaborazione con la D.I.G.O.S. di Salerno e con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine ha eseguito un’ordinanza applicativa nei confronti di tifosi della compagine calcistica Cavese per scontri avvenuti lo scorso 22 maggio in occasione della partita di calcio “Cavese-Acireale”.

Gli scontri

Nello specifico i supporters avrebbero lanciato materiale pericoloso mettendo in pericolo l’incolumità dello staff e dei calciatori, oltre a dover rispondere di resistenza aggravata e lesioni in danno di alcuni Poliziotti impegnati nel servizio di ordine pubblico.

La polizia avrebbe ricostruito uno scontro con i tifosi siciliani che a bordo di due bus erano in procinto di raggiungere lo stadio comunale. La scena riportata dagli operanti rappresenta una guerriglia urbana: i tifosi locali, riuniti in gruppo, travisati e in possesso di tubi, mazze ed altre armi avrebbero raggiunto i pullman dei tifosi ospiti lungo la strada che porta allo stadio. Il primo pullman riuscì ad proseguire senza avere conseguenze, il secondo venne bloccato dagli ultras che iniziarono una colluttazione e un fitto lancio di oggetti dove rimase feriti due agenti della polizia.

I quattro indagati

La posizione dei quattro indagati (tre agli arresti domiciliari ed uno all’obbligo di firma), è al vaglio della Questura.

Articoli correlati

Back to top button