La Cavese esce indenne dal Partenio, con l’Avellino pari prezioso

cavese-avellino-pari

Una giovanissima Cavese (ben sette under in campo dal primo minuto) esce indenne dal Partenio di Avellino nel derby contro l’ex Eziolino Capuano

Una giovanissima Cavese (ben sette under in campo dal primo minuto) esce indenne dal Partenio di Avellino nel derby contro l’ex Eziolino Capuano.

Cavese – Avellino: 0 a 0

Alla vigilia Campilongo doveva rinunciare a tantissimi elementi: 3 squalificati D’Andrea,Marzorati e Russotto e tanti infortunati Addessi, Kucich, Rocchi, De Rosa, Lulli, Cesaretti, Favasuli, Badan. Con una panchina piena di giovanissimi Campilongo optava per un 4-3-3. In porta Bisogno, in difesa esordio dal primo minuto per il centrale Marzupio classe 2000’,in avanti Di Roberto e l’altro 2000’ Spaltro, Germinale al centro dell’attacco.

Capuano schierava i suoi con consueto 3-4-3, in campo l’ex Sandomenico a supporto della prima punta Pozzebon. Partita equililbrata nei primi 20’, la prima occasione importante è per la Cavese, al 19’ con una bella punizione insidiosa calciata da Di Roberto che esce per un soffio fuori.

Al 22’ buon momento per gli ospiti che spingono con Di Roberto che passa al centro e trova il tiro di Spaltro che veniva murato da capitan Morero. Al 34’ bel cross di Parisi con Rizzo che concludeva fuori. Al 46’ era l’ex Sandomenico che ci tentava calciando alto.

Nella ripresa l’Avellino rientra più compatto e grazie anche alle sostituzioni, al 50’ di Capuano di Albadoro, Ferretti ed Izzillo aumentava il ritmo. La Cavese dal canto suo si chiudeva molto bene non correndo particolari pericoli. Al 65’ l’occasione più ghiotta per gli uomini di Capuano la crea su calcio di punizione Micovschi che centrava la traversa. Al 69’ gli rpini ci riprovano con Morero che di testa mandava fuori.

Al 73’ finalmente si rivedeva in avanti anche la Cavese con l’ingresso del neoentrato Sainz-Maza che calciava da fuori area di poco fuori. Due minuti dopo buona azione personale di Ferretti con Bisogno che si salvava in corner. Nei minuti finale più pericolosa la squadra ospite che ha avuto due buone chanche di segnare all’83’ Matino sugli sviluppi di una punizione di Maza colpiva di testa alto.

Ben più pericolosa la traversa colpita al 90’ dal debuttante De Luca,classe 2001 mandato in campo da Campilongo negli ultimi minuti di partita. Il giovane centrocampista aveva calciato dal limite dell’area dopo uno schema su punizione di Maza. Dopo 5’ di recupero la partita terminava sullo 0 a 0, con la Cavese che si porta a 33 punti in classifica in 26 partite. Due punti sotto l’Avellino di Capuano che rimanda ancora una volta l’appuntamento con la vittoria, che manca ormai dal 15 dicembre 2019 . Prossimo turno casalingo per la Cavese che riceverà al Menti il forte Bari.

Avellino-Cavese 0-0, il tabellino

Avellino (3-4-3): Dini; Celjak, Morero, Illanes; Rizzo (50’Izzillo), De Marco (85’ Alfageme), Di Paolantonio, Parisi; Micovschi, Pozzebon (50’ Albadoro), Sandomenico (50’ Ferretti).
A disp.: Tonti, Zullo, Rossetti, Bertolo, Njie, Evangelista, Federico. All.: Capuano.
Cavese (4-3-3): Bisogno; Polito, Matino, Marzupio, Ricchi (71’ Nunziante); Bulevardi, Matera (71’ Sainz-Maza), Castagna (89’ De Luca); Di Roberto (89’ Cernaz), Germinale, Spaltro.
A disp.: Abibi, Paduano, Mirante, Romano. All.: Campilongo.
Arbitro: Marcenaro di Genova. Assistenti: Niedda e D’Elia di Ozieri.
Note: ammoniti 21′ pt Matera, 15′ st Ferretti, 17′ st Polito, 45′ st Morero per gioco scorretto, 11′ st Germinale, 19′ st Matino, 19′ st Albadoro, 20′ st Marzupio, 20′ st Ricchi, 26′ st Bisogno, 28′ st Izzillo per comportamento non regolamentare, angoli 10-4, recuperi 3′ pt e 5′ st.
Note: circa 1200 spettatori (presenti anche 400 tifosi cavesi)

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG