Cavese in crisi, per i metelliani altra sconfitta contro la Sicula Leonzio

cavese-crisi-sconfitta-sicula-leonzio-1

Per la Cavese è crisi piena: i metelliani rimediano un'altra sconfitta, questa volta a Lentini, contro la Sicula Leonzio. Ecco la cronaca della partita

Per la Cavese è crisi piena: i metelliani rimediano un’altra sconfitta, questa volta a Lentini, contro la Sicula Leonzio. Ecco la cronaca della partita.

La Cavese perde ancora: battuta 3 a 1 dalla Sicura Leonzio a Lentini

Continua il periodo negativo della Cavese, che perde la seconda gara consecutiva dopo la sconfitta interna contro il Rieti della scorsa settimana . Dopo la vittoria in calabria con il Rende del 13 Ottobre, la squadra di Campilongo non è riuscita più a vincere e con la sconfitta di Lentini sono 4 le partite senza vittoria.

Contro una Sicula Leonzio ultimo in classifica fermo a 6 punti (insieme al Rende) e che in settimana aveva cambiato tecnico (Giovanni Bucaro al posto di Vito Grieco) per i metelliani è arrivata una pesante sconfitta per 3 reti a 1. Campilongo doveva rinunciare agli infortunati Marzorati Lulli e Marzupio,a questi si aggiungeva Germinale fermo per squalifica, in avanti titolare per la prima volta da inizio stagione il capitano Claudio De Rosa, che con la presenza di oggi raggiunge Luciano Carafa recordman di presenze in biancoblù (216).

Bucaro ( l’anno scorso alla guida dell’Avellino che vinse il campionato di D) all’esordio in panchina con i siculi si schierava con un 4-4-2.

La partita

Nel primo tempo la fanno i padroni di casa, mettendo sin da subito in grande difficoltà la squadra di Campilongo che non riesce mai a superare il centrocampo con convinzione. La Sicula parte bene, al 6’ cross di Sabatino in area di rigore metelliana che Lescano che girava di poco sulla traversa. Il gol del vantaggio arriva l 21’ con Lescano che serve in verticale Grillo che batteva Bisogno per l’1 a 0. Al 29’ Bisogno evitava il raddoppio su un colpo di testa di Lescano. Ma i padroni di casa producono azioni su azioni,ed al 33’ Vitale andava alla conclusione che complice una deviazione si stampava sulla traversa.

Al 35’ sugli svulippi di un corner c’è un contatto in area metelliana tra Matino e Petta: per l’arbitro Kumara è rigore, dal dischetto l’argentino Lescano faceva il 2 a 0 per i suoi. Sul finale del primo tempo Matino già ammonito nella circostanza del fallo da rigore, compieva una grave ingenuità intervenendo da dietro su un avversario e veniva ammonito per la seconda volta, lasciando la sua squadra in 10. Nella ripresa Campilongo inseriva subito Goh e Spaltro per Sandomenico e Polito. Al 50’ dopo un bell’intervento di Bisogno su un bel tiro a giro di Vitale la Cavese si svegliava, al 56’ Bulevardi dopo una bella iniziativa personale di Nunziante calciava di poco fuori.

Proprio nel momento migliore per la squadra di Campilongo che aveva anche inserito Russotto, arrivava la frittata con un gravissimo errore di Matera, che in area di rigore passava palla a Sicurella che ringraziava per il regalo e che siglava il 3 a 0 per la Sicula Leonzio.

Russotto buono il suo ingresso ha cercato di rimediare al pesante passivo, al 60’ metteva in mezzo un buon pallone per Sainz-Maza ma Polverino deviava in angolo, al 66’ proprio l’ex Napoli accorciava le distanze con un bel destro approfittando di una sponda di Goh. Al 68’ complice anche un calo fisico degli ospiti i metelliani protrebbero andare in gol ma il giovane Goh dpo aver fatto tutto bene veniva murato da Polverino. Sul finale va segnalata solamente la parata di Bisogno su una punizione ravvicinata del neontrato Maimone.

Per i metelliani sconfitta pesante quella di Lentini, che complica di non poco la posizione in classifica fermi a 13 punti in altrettante gare. Per la Cavese questa settimana ci saranno due impegni, mercoledì 6 novembre, ore 20,30, stadio “Partenio”, Avellino-Cavese (Coppa Italia di Serie C) e la delicata partita di campionato di domenica ore 15, stadio “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia, contro il Catanzaro .di Grassadonia che è tornato alla vittoria contro l’Avellino di Capuano per 3 reti a 1.

Sicula Leonzio-Cavese 3-1 : il tabellino

SICULA LEONZIO (4-4-2): Polverino; Parisi, Sosa(K), Petta, Sabatino; Esposito (80′ Megelaitis), Sicurella (74′ Maimone), Palermo, Grillo (74′ Terranova); Vitale (61′ De Rossi), Lescano (61′ Scardina).
A disp.: Governali, Armata, Talarico, Tafa, Cozza, Sidibe, Manfré.
Allenatore: Giovanni Bucaro

CAVESE (4-3-3): Bisogno; Polito (46′ Spaltro), Matino, Rocchi, Nunziante; Bulevardi, Matera (66′ Di Roberto), Favasuli; Sandomenico (46′ Goh), De Rosa(K) (58′ Russotto), Sainz Maza (79′ Addessi).
A disp.: Kucich, Nunziata, Galfano, D’Ignazio, Castagna, Guadagno, El Ouazni.
Allenatore: Salvatore Campilongo

Arbitro: Kumara (sez. AIA di Verona)
Marcatori: 21′ Grillo, 36′ rig. Lescano, 60′ Sicurella, 66′ Russotto (C)
Ammoniti: Sabatino (S), Matino (C), Petta (S), Favasuli (C), Rocchi (C), De Rossi (S)
Espulsi: 42′ Matino (C) per somma di ammonizioni
Recupero: 2′ e 5′.


Fonte pagina ufficiale Cavese calcio

TAG