CronacaSenza categoria

Cavese – Igea: un pari che vale la finale play off

Al Lamberti la Cavese supera l’Igea Virtus nella semi finale play- off del girone I, grazie ad un pareggio a reti bianche, che dopo i tempi supplementari ha consegnato la finale ai metelliani per la migliore posizione in classifica.

Partita iniziata un quarto d’ora dopo l’orario previsto (ore 16), per un guasto al pullman dei siciliani. Nel primo tempo i metelliani vanno al cross due volte con Ciarcià, al 16’ l’ex Crotone serve Giglio che di testa manda sopra la traversa, due minuti dopo lo stesso numero otto metelliano serve Rossi che prova la conclusione a rete. Al 26’ infortunio ai danni dell’arbitro Cosso di Reggio Calabria, gara sospesa per 5’ per assistere il fischietto calabrese. Si riprende il gioco, al 35’ da segnalare una punizione centrale di Rossi, al 43’ occasione ospite,Pitarresi tenta il tiro a giro, Conti para in angolo.

Nella ripresa al 49’ ancora un buon Ciarcià ci tenta, stavolta direttamente da calcio d’angolo, Vitale devia in corner, sugli sviluppi del seguente angolo Migliaccio colpisce di tacco, uscita maldestra di Vitale, pallone vagante  ci tenta Padovano  ma il suo tiro va fuori.Al 51’ punizione di Pitarresi Conti devia in angolo. Longo inserisce Alleruzzo per Giannattasio. Al 65’ grande occasione per i metelliani  con Bellante, Vitale compie un grande intervento deviando in angolo. A dieci minuti dalla fine la partita si rende più vivace, prima Giglio di testa serve il neo entrato Alleruzzo che spreca malamente, Longo inserisce Felleca per Bellante, gli ospiti effettuano un doppio cambio dentro Dalia e Crinò, out Biondo e Lescano. Al 89’ tiro centrale di Pastorino, giocatore molto vivace per gli ospiti, al 92’ pallone perso da Riccio Loreto già ammonitoè  costretto al fallo su Pitarresi, viene espulso per doppia ammonizione. Cavese in dieci uomini.

Dopo i primi novanta sul risultato di parità si va quindi ai tempi supplementari, Longo inserisce subito il difensore Parenti per l’attaccante Giglio, al 7’ del primo minuto Conti compie una serie di interventi in sequenza sui vari tiri e rimpalli dei siciliani che avrebbero  la possibilità di segnare, ma il numero aquilotto tiene in piedi la sua squadra. La  Cavese inferiorità numerica va alla conclusione con Alleruzzo, bravo ancora una volta l’estremo  ospite a deviare in angolo, sono minuti di sofferenza per i metelliani che comunque arrivano al 120’ in contropiede con Felleca, che si beve Dall’Oglio, il tiro del giovane attaccante viene respinto da Vitale. Finisce 0a 0 con i bianco blu che accedono alla finale, in virtù del miglior piazzamento, terza in classifica, da giocare in casa del Rende domenica prossima, che ha battuto in casa propria  per 2 reti a 1 il Gela.


CAVESE: Conti, Padovano, Loreto, Giannattasio (17’ st Alleruzzo), Migliaccio, Riccio, Bellante (36’ st Felleca), Ciarcià, Gabrielloni, Rossi, Giglio (1’ pts Parenti). A disposizione: D’Amico, Uliano, Armenise, Galullo, Golia, Celiento. Allenatore: Longo E.

IGEA VIRTUS: Vitale, Fontana, Dall’Oglio, Postorino, Cozza, Cassaro, Biondo (36’ st Crinò), Di Grazia (11’ pts Lopez), Lescano (36’ st Dalia), Longo S., Pitarresi. A disposizione: Inferrera, Lanza, Crifò, Isgrò, De Pasquale, Chillemi. Allenatore: Raffaele.

ARBITRO: Cosso (Reggio Calabria). Assistenti: Carpi Melchiorre (Orvieto) e Carrelli (Campobasso).

NOTE. Spettatori: 300 circa con una cinquantina di tifosi ospiti. Espulso al 46’ st Loreto (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Dall’Oglio (I), Migliaccio (C), Padovano (C), Fontana (I), Felleca (C). Calci d’angolo: 8-4 per la Cavese. Recupero: 1’ pt; 2’ st; 0’ pts; 2’ sts. Al 26’ pt infortunio all’arbitro: gara sospesa per 4’ circa, per consentire ai sanitari le cure del caso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button