Cronaca

Cavese: poker allo Sporting Molfetta per blindare il secondo posto

CAVA DE’ TIRRENI. La Cavese di Dino Bitetto dopo la caduta di Taranto torna a vincere al Lamberti , battendo per 4 reti a 1 il già retrocesso Sporting Fulgor Molfetta e consolidando il secondo posto in classifica, più 6  dal Team Altamura terzo.

Bitetto schierava il 4-3-3, spazio tra i pali al portiere canadese Blanchard ,alla seconda presenza in campionato dopo l’esordio casalingo contro il Francavilla, dentro anche Marino e De Rosa, alla ricerca del centesimo gol con la maglia aquilotta. Dall ’altra parte anche il presidente allenatore Lanza,   schierava un 4-3-3. La patita inizia in salita per i metelliani, dopo nemmeno un minuto Blanchard atterra in area di rigore Guadalupi che si era ben  inserito  ,dal dischetto Tulimieri ex Nocerina fa lo 0-1 per gli ospiti.

Cavese: poker allo Sporting Molfetta per blindare il secondo posto

Al 7’ cross di De Rosa per Massimo che di testa impegna alla parata Figliolia che  salva in angolo. Al 25’ ci tenta Oggiano, Figliolia  para ed un difensore evita lanciando in corner . Al 30’ rigore per la Cavese Girardi  di sponda mette in mezzo un pallone insidioso Sfiligoi colpisce il pallone con le mani, dal dischetto va Claudio De Rosa che fa 1 a 1, realizzando il centesimo gol in carriera con la maglia della squadra della sua città.

Il raddoppio Cavese

Il presidente allenatore Lanza un minuto dopo fa due cambi dentro Patruno e Donvito per Schirizzi e Marzio. Al 44’ la Cavese fa il 2 a 1, con Massimo che sigla una splendida rete, con un tiro dalla distanza che colpisce l’incrocio dei pali , sesta rete in campionato per il centrocampista romano. Nel recupero arriva il tris con un altro centrocampista Manzo tiro preciso e potente  incolpevole nell’occasione il portiere ospite. Nella ripresa la Cavese cerca subito il poker, ci prova al 49’ Oggiano che dopo un’azione personale manda fuori. Al 60’ il neoentrato Martiniello tutto solo da buona pozione manda clamorosamente fuori. Partita non positiva per il bomber cavese, che al 63’ calcia malissimo il secondo rigore di giornata concesso dall’arbitro Emmanuele di Pisa  ai metelliani per fallo di Basta su Carotenuto, tiro debole e centrale.

Nel finale all’ 85’ arriva il meritato poker  con Iannini che festeggia la prima rete in bianco blu con un pregevole tiro a giro, quattordicesimo calciatore metelliano in rete in questa stagione . La Cavese ora  è chiamata alla doppia trasferta Gragnano e Manfredonia prima di concludere la stagione regolare in casa contro la  Frattese.


IL TABELLINO DI CAVESE-SPORTING FULGOR

CAVESE (4-3-3): Blanchard; Carotenuto, D’Alterio (61’ Gorzegno), Lame, Marino; Manzo, Fella (55’ Iannini), Massimo (90’ Mincione); Oggiano (78’ Tripoli), Girardi (55’ Martiniello), De Rosa – All. Bitetto

A disp.: Bisogno, Turmalaj, Favasuli, Logoluso.

SPORTING FULGOR (4-3-3): Figliolia, Marzio (31’ Donvito), Serino, Filigoi, Basta; Guadalupi, Tenneriello, Schirizzi [31’ Patruno (67’ Amorese)]; Rizzi (45’ Cifarelli), Petitti, Tulimieri (78’ Strippoli). – All. Lanza (Presidente)

A disp.: Sarcina, Donvito, D’Aniello, Fracchiola.

Arbitro: Sig. Marco Emmanuele di Pisa

Marcatori: 1’ rig. Tulimieri (S), 31’ rig. De Rosa, 44’ Massimo, 47’ pt. Manzo, 85’ Iannini

Spettatori circa 800

Articoli correlati

Back to top button