Cavese: sconfitta a Cerignola, l’espulsione di Lame costa cara

Sconfitta al Monterisi di Cerignola per la squadra di Bitetto, nel big match del Girone H, in 10 subisce prima il rigore al 37’ di Gambino e il raddoppio di Montaldi al 40’. Bitetto confermava la stesa formazione che aveva battuto in casa la Sarnese, con il tridente Tripoli Martiniello e Oggiano, per il Cerignola panchina per l’ex attaccante della Frattese Longo, capocannoniere dello scorso girone I.

 

La partita

 

Al 3’ punizione di Vicedomini, Pollidori aggancia e va al cross Marruocco mette in angolo. La Cavese risponde al 9’ con un tiro da fuori di Turmalaj alto, al 12’ Tripoli spara alto da buona posizione; è un buon momento per la Cavese, che al 34’ sfiora il vantaggio con un pallonetto di Oggiano.

Al 35’ l’episodio che cambia la partita: lancio lungo dei padroni di casa per Montaldi, l’attaccante argentino viene agganciato in area da Lame. Per l’arbitro Zuffada di Sulmona è rigore, il senegalese già ammonito viene espulso per proteste, Cavese in dieci. Dal dischetto Gambino batte Marruocco. Al 40’ doccia fredda per gli aquilotti, Montaldi di testa realizza il 2 a 0.

Prima della ripresa Bitetto inseriva il difensore centrale Fabbro al posto di Tripoli. Nel secondo tempo con l’uomo in meno e sotto di 2 reti il Cerignola di Farina gestisce la partita, a nulla sono valsi i tentativi di Bitetto di recuperare il match con gli innesti di Fella e Girardi. Nel finale da segnale al 95’ la traversa colpita da Francesco Favasuli, entrato al posto di Manzo, per Favasuli si tratta di un ritorno in biancoblu dopo 7 anni.

 


 

Formazioni

 

Audace Cerignola: Abagnale, Cappellari (83’ Portaccio), Pollidori, Iannini, Montaldi (70’ Longo), Vicedomi (82’ Marinaro), Ciano, Russo, Adamo (78’ Ngom), Benvena, Gambino (90’ Morra). All:Farina

Cavese: Marruocco, Carotenuto, Marino, Manzo (82’ Favasuli), Lame, D’Alterio,  Turmalaj, Massimo (57’ Fella), Martiniello (72’ Girardi), Oggiano (82’ De Angelis), Tripoli(45’ Fabbro). All: Bitetto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button