Cronaca

La replica del Cufom: quello di Celle di Bulgheria era un Ufo

Il Centro Ufologico Mediterraneo, alias CUFOM, conferma, ancora una volta, che nei cieli di Celle di Bulgheria, probabilmente volava un ufo e ritiene più che fondata, in toto, la precedente analisi del caso visibile sul suo sito ufficiale. Vero è che il Presidente Angelo Carannante ha dichiarato che poteva trattarsi anche di un volatile, come sempre fino a prova contraria, ma è altrettanto vero che l’associazione che sostiene trattarsi di un uccello, è incorsa, ancora una volta e perseverando come se nulla fosse, in un grosso errore di valutazione, perché nulla ha dimostrato.

Celle di Bulgheria, la replica del Cufom: si trattava di un ufo

Basti dire che ha recentemente ha pubblicato la notizia di un segnale di sospetta provenienza, non si sa bene da dove, captato da un radioamatore e mandata addirittura al SETI, con un comportamento quantomeno, per il CUFOM, assolutamente azzardato, ferma restando l’assoluta prudenza ed affidabilità del radioamatore con cui il Centro Ufologico Mediterraneo ha pure parlato. Si rammenta altresì che, qualcuno dei membri, della ostile associazione, ha affermato sui media, che in Liguria vi sarebbero gli alieni, senza alcuna prova scientifica a supporto; che un avvistamento ufo in Campania pubblicato, guarda caso dal CUFOM, fosse qualcosa eruttato dal Vesuvio, venendo regolarmente smentito dagli esperti del Centro Ufologico Mediterraneo tra cui un suo geologo.

Così per altri avvistamenti indagati dal CUFOM a Genova, a Salerno e così via, insomma, un “interventismo” mediatico inusitato, per cui, sull’imparzialità dell’associazione che critica sempre e comunque il CUFOM, si ripete, c’è poco da fare affidamento. Venendo al fatto concreto, tanti fotografi molto esperti, confermano che l’oggetto di Celle di Bulgheria non è identificato ed identificabile. Ecco i dettagli tecnici che l’associazione che critica, sempre e comunque, il certosino lavoro del CUFOM, ha volutamente o forse no (e questo sarebbe preoccupante più che se l’avesse voluto) ignorato. In primo luogo, non tiene conto che un tempo di scatto pari a 1/10000 immobilizzerebbe un fulmine, per cui non si comprende come una cinciarella possa andare ad una velocità superiore.

Redazione L'Occhio di Salerno

Redazione L'Occhio di Salerno: comunicati stampa, notizie flash, contributi esterni del giornale

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio