Giffoni Valle Piana, allarme miasmi: chiude l’impianto di Sardone

Allarme miasmi nei Picentini, chiude l'impianto di Sardone. Nota del primo cttadino di Pontecagnano, Giuseppe Lanzara in merito

Chiude l’impianto di Sardone. La società Gesco ha disposto la hiusura ad horas dell’impianto di stoccaggio e trasferenza di Sardone situato nel comune di Giffoni Valle Piana come riporta SalernoToday.

Chiude l’impianto di Sardone

In un documento inviato alle autorità preposte si legge: “L’obiettivo è evitare anche il più piccolo disagio alle comunità locali e confinanti, vista la necessità di evacuare il rifiuto attualmente stoccato”. In merito si è espresso anche Giuseppe Lanzara, sindaco di Pontecagnano.

La nota di Lanzara, sindaco di Pontecagnano

“Questa è una di quelle battaglie giuste che non hanno colori politici, prigionieri o fazioni. Questa è una battaglia che non si vince innescando paure e additando colpe. In centinaia mi avete scritto privatamente e pubblicamente.  Vi voglio rassicurare, il mio impegno e la mia dedizione sono incrollabili.

Per quelli che si svegliano oggi, per i distratti, per quelli che utilizzano la tutela della nostra salute come argomento di “guerriglia” politica, voglio ricordare le ispezioni e i controlli da me sollecitati e la quantità di atti e documenti che riportano la mia firma. Sardone deve chiudere. Siamo al lavoro per una soluzione tecnologicamente all’avanguardia, non impattante e lontano dal nostro centro abitato”.

 

TAG