Choc nel Diano: molestie sessuali e violenza carnale ai danni di due sorelline

Un inferno, è stato vissuto da due sorelle residenti in uno dei 19 centri del Vallo di Diano, dal quale furono liberate due anni fa dai militari

Durissime accuse pendono sul capo dei presunti violentatori di due sorelle che, nel periodo in questione, avevano soltanto 10 e 15 anni. Sono tre le persone accusate a vario titolo di molestie e violenza carnale. Una situazione incresciosa che, prurtoppo, ha coinvolto queste due ragazze, residenti in uno dei 19 centri del valdianese, ove furono persino liberate (circa du anni fa) dai militari della tenenza di Sala Consilina. Le due vittime riuscirono così a superare una barriera di bruttezze e degrado a dir poco imbarazzanti e le due ragazzine, furono finalmente tolte alla famiglia.

Si spalancarono così le porte della casa famiglia ad un comune a nord del salernitano, ma solo per una di loro, mentre per la più piccola i servizi sociali trovarono una sistemazione più consona, verso una famiglia del valdianese. Il 5 ottobre prossimo, ci sarà il processo che si svolgerà rigorosamente a porte chiuse presso il Tribunale di Lagonegro. Sono tre le persone alla sbarra, tuttavia, l’elenco dei presunti molestatori e di chi avrebbe in qualche modo contribuito ad alimentare il danno, è abbastanza lungo.

TAG