Eventi e cultura

Ciclo di Arteterapia al Teatro La Ribalta

L'arteterapia sta per andare in scena al La Ribalta di Salerno, con il laboratorio di gruppo da maggio a luglio

Finalmente è arrivato il momento del ritorno alle attività culturali anche in presenza, da quelle marine come “Subacquea per tutti” ad Agropoli al più terrestre laboratorio di arteterapia al Teatro La Ribalta. Si svolgerà in un ciclo di incontri a numero chiuso, tra maggio e luglio; di seguito tutti i dettagli.

Arteterapia per stimolare emozioni e creatività

Sta per andare in scena al Teatro La Ribalta di Salerno un ciclo di 12 incontri di gruppo, nel pieno rispetto delle norme anti-covid, che formano il percorso del laboratorio di Arteterapia.

L’arteterapia è una tecnica integrativa di salute mentale che arricchisce la vita di individui, famiglie e comunità attraverso la produzione artistica attiva, il processo creativo, la teoria psicologica applicata e l’esperienza umana all’interno di una relazione psicoterapeutica.

L’uso di metodi artistici, come possono essere il teatro, la pittura, la scultura, per trattare i disturbi psicologici e migliorare la condizione mentale è noto da tempo e se ne sta aumentando la diffusione anche in Italia. L’arteterapia è una tecnica radicata nell’idea che l’espressione creativa può favorire la guarigione e il benessere mentale. L’arte, sia crearla che vedere le opere degli altri, è usata per aiutare le persone a esplorare le emozioni, sviluppare la consapevolezza di sé, far fronte allo stress, aumentare l’autostima e lavorare sulle abilità sociali.

Ritrovarsi spiritualmente e fisicamente con il teatro

Il rafforzamento della propria sicurezza personale a livello emotivo grazie all’arteterapia favorisce l’attenzione anche verso altre abilità, spesso trascurate per pigrizia o per disagio nell’esporsi. Parliamo della gestualità, vocalità e fisicità, ciascuna importante e complementare a suo modo per l’espressione creativa sul palcoscenico.

Infatti, la forma fisica è importante per gestire la presenza scenica con i suoi precisi schemi di movimento sul palco, prolungati per ore e adeguata per sostenere movimenti complessi essenziali per l’espressività; questo vale anche per la dizione e le performance canore, per le quali serve fiato e controllo dei muscoli respiratori. Non a caso gli artisti professionisti sono soliti praticare regolarmente attività fisica sportiva.

Basta guardare Gianni Morandi, noto da decenni per essere un maratoneta, a Barbara Buchet, l’attrice tedesco-americana che per prima portò il fitness nella tv italiana. Anna Bahuman, editorialista del sito FITFORBEACH.DE, ricorda personaggi divenuti  ancor più celebri per le doti atletiche: “Icona del fitness nel mondo della recitazione è Arnold Alois Schwarzenegger, giunto ad Hollywood dopo essere stato sette volte Mr. Olympia, o l’ultraottantenne tedesca Erika Rischko, divenuta fitness influencer su TikTok”.

Come partecipare al laboratorio Arteterapia

Con l’obiettivo di migliorare l’equilibrio psicologico e, perché no, contribuire ad una nuova brillante carriera attoriale, il laboratorio propone 12 incontri a partire dall’8 maggio fino al 24 luglio.

Gli incontri avvengono di sabato dalle 17:30 alle 18:50 (gruppo ragazzi) e dalle 19:15 alle 20:45 (gruppo adulti). Per informazioni sui iscrizioni e costi 089958245 oppure 3292167363. e-mail: laribalta@hotmail.it

Articoli correlati

Back to top button