Cronaca

Cilento, picchia la moglie e la minaccia col pentolino di acqua bollente: 47enne in carcere

Cilento, picchia la moglie e la minaccia con un pentolino pieno di acqua bollente. Finisce in carcere un 47enne di Scario

Cilento, picchia la moglie e la minaccia con un pentolino pieno di acqua bollente. Finisce in carcere un 47enne di Scario per violazione del provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento al coniuge, lesioni personali aggravate e minaccia grave.

Minaccia la moglie con l’acqua bollente, poi la picchia: arrestato

Il provvedimento restrittivo, come riporta Il Mattino, è stato emesso dal Tribunale di Vallo della Lucania al termine di un’ampia indagine condotta dal comandante Lorenzo Brogna della locale stazione dei carabinieri. I fatti sono accaduti il primo maggio scorso. La donna ha deciso di sporgere denuncia dopo che il marito si è presentato presso la sua abitazione chiedendole di poter prendere dei vestiti nell’armadio. L’uomo le avrebbe poi chiesto di cambiare la versione che avrebbe dovuto riferire al giudice nell’udienza del 6 maggio, in merito ai maltrattamenti di cui è stato accusato. Al rifiuto di lei, si è scatenata la rabbia. Solo l’intervento della figlia e del cognato evitano il peggio.

Articoli correlati

Back to top button