Cimitero di Angri, la struttura resta sotto sequestro: respinto il ricorso

cimitero-angri

Cimitero di Angri: la struttura resta sotto sequestro. Il Tribunale di Nocera Inferiore ha respinto il ricorso del Comune

Cimitero di Angri: la struttura resta sotto sequestro. Il Tribunale di Nocera Inferiore ha respinto il ricorso del Comune dopo il sequestro di carabinieri e Asl.

Il cimitero di Angri resta sotto sequestro

Il Tribunale di Nocera Inferiore ha rigettato la richiesta di dissequestro presentata dal Comune di Angri relativa alle aree e alla sala mortuaria del cimitero comunale.

Una decisione nonostante che l’Ente guidato dal commissario prefettizio Valeri aveva provveduto ad effettuare una serie di lavori costati circa 18mila euro.

Il legale del Comune, in seguito ad alcuni lavori effettuati nell’area cimiteriale, aveva presentato istanza alla magistratura per procedere a liberare le aree che nello scorso mese di giugno finirono nel mirino dei Carabinieri e dell’Asl con controlli che fecero emergere molteplici criticità al punto di delimitare l’accesso ad alcune aree e sospendere l’utilizzo delle sale.

Una prima istanza di dissequestro era stata rigettata per un vizio di forma a fine giugno.

TAG