Cronaca

Ciotti presenta la candidatura, Landolfi: «Così va via dal Pd»

BATTIPAGLIA. «Mi candido da solo»: la promessa di Pietro Ciotti si concretizzerà sabato, quando l’ex sindacalista presenterà la sua candidatura a sindaco di Battipaglia. Gli slogan si possono già leggere sulla sua pagina Fb: “la terza via dei Dem, quella del cambiamento, quella che nulla ha a che fare con il passato politico ed amministrativo degli ultimi vent’anni, particolarmente dell’ultima consiliatura.

Noi, la continuità del rinnovamento della casa dei democratici battipagliesi. Noi, l’alternativa alla restaurazione del modello che ha inginocchiato la nostra comunità”. Ciotti sarà l’unico dei candidati alle primarie del centrosinistra che non sosterrà Enrico Lanaro. Gli altri (Galdi e Oddati) hanno già fatto sapere che saranno in coalizione col veterinario.

La scelta di Ciotti si tradurrà in un addio al Pd, partito con cui è tesserato. «Spero ancora che Ciotti torni nella coalizione di centrosinistra a cui appartiene – afferma il segretario provinciale del Pd, Nicola Landolfi – non si parla di espulsione dal partito in questo caso. La fattispecie è molto più chiara. È Ciotti che va via, non siamo noi a cacciarlo. Aspettiamo sabato, ma è chiaro che un esponente del Pd deve schierarsi col Pd quando il simbolo è presente alle elezioni.

Se si scelgono strade diverse, si lascia il partito. Pare che in Ciotti possa prevalere la volontà di candidarsi all’appartenenza partitica e politica». Tre le liste civiche che appoggeranno Ciotti. In campo, tra i candidati al consiglio, ci saranno Nunziante Jemma, Giuseppe Avallone, Gerardo Cucino, Rosanna Natella, Massimo Di Taranto, Romina Galietta, Rosaria Toriello, Mauro Sergio, Alessandro D’Auria, Pasquale Guerriero, Valerio Santaniello, Gennaro Vitolo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button