Cronaca

Clan e appalti: l'Antimafia arriva a Salerno

SALERNO. Lunedì la commissione parlamentare antimafia si riunirà a Salerno. La visita è avviata nel corso della legislatura e l’obiettivo è approfondire la situazione della criminalità organizzata nel distretto con le audizioni del prefetto, Salvatore Malfi e il comitato per l’ordine e la sicurezza, e del procuratore distrettuale Corrado Lembo.

Come racconta il quotidiano Il Mattino, le indagini hanno dimostrato che i traffici di sostanze stupefacenti continuano ad essere la fonte principale di sostentamento per le associazioni criminali. Le questioni maggiormente spinose riguardano anche i vari comuni sciolti per camorra, come Battipaglia nel 2014 o Scafati e Pagani. Continuano le indagini su appalti ed enti, allarmante l’esistenza di canali di penetrazione della camorra casertana.

Sotto inchiesta i rapporti stretti nel Cilento per la droga, tra alcuni personaggi locali ed esponenti di Castellammare di Stabia. Ad Eboli non si può dire che il clan Maiale sia completamente disciolto, nella Piana del Sele tenta di ricostruirsi il clan De Feo. Per quanto riguarda la zona dell’Agro, tra Pagani e Nocera il vuoto di potere creato dal clan Fezza e D’Auria Petrosino sta portando ad un’organizzazione impegnata sul campo degli stupefacenti e alla ricostituzione del clan Giuliano.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button