Clonano assegni e tentano di riscuoterli: due persone nei guai

assegni

Clonano degli assegni e poi tentano di incassarli, in due istituti bancari diversi.Il pm ha disposto il decreto di citazione di giudizio immediato

Clonano degli assegni e poi tentano di incassarli, in due istituti bancari diversi. Il pubblico ministero ha disposto il decreto di citazione di giudizio immediato per S. Zambrano 35 anni di Pagani e per M.Liguori, 51 anni di Nocera Superiore.

Clonano assegni e tentano di riscuoterli: richiesto giudizio immediato per due persone

Entrambi dovranno comparire dinanzi ai giudici della terza sezione penale del Tribunale di Salerno. Secondo il capo d’imputazione i due indagati avrebbero clonato due assegni di un carnet di proprietà di due imprenditore nel settore del commercio di Sant’Arsenio. Sui titoli sarebbero state apposte le cifre di 9,300 euro, 9.400 euro e 9,600 euro.

In tutto sono stati quattro gli assegni che avrebbero tentato di incassare in maniera fraudolenta. I primi due assegni (9,300 e 9400) euro sono stati versati presso la banca del Monte dei Paschi di Siena di Pontecagnano su un conto corrente intestato a S. Zambrano; gli altri due (9,400 euro, 9,600 euro) sono stati versati sul conto corrente acceso da M. Liguori presso l’Unicredit di Nocera Inferiore.

In entrambi i casi i titoli non sono stati riscossi in quanto bloccati. Forse già in precedenza i due imprenditori, titolari di un conto cointestato, avevano notato anomalie nel movimento degli assegni e per questo avevano bloccato i pagamenti.

I due sono stati, all’epoca dei fatti denunciati e ora dovranno difendersi da tutte le accuse nel corso del dibattimento ce si celebrerà dinanzi al giudice monocratico della terza sezione penale del Tribunale di Salerno.


Fonte: Le Cronache

TAG