Cronaca

Colloqui sospesi al carcere di Salerno per il Coronavirus: detenuti in rivolta

Colloqui sospesi al carcere di Salerno per il Coronavirus: detenuti in rivolta. Danni ingenti a un piano della struttura. Gli agenti stanno cercando di calmare gli animi.

Detenuti in rivolta al carcere di Salerno: il coronavirus sospende i colloqui

Momenti di tensione al carcere di Fuorni a Salerno, dove i detenuti hanno avviato una sorta di rivolta dopo la comunicazione della sospensione dei colloqui a causa dell’emergenza coronavirus.

I disordini sarebbero ancora in corso, con gli agenti della Polizia Penitenziaria impegnati a sedare gli animi. Un piano della casa circondariale sarebbe stato letteralmente devastato. Sul posto anche il questore di Salerno e il comandante provinciale dei carabinieri.

Rivolta sedata

I carabinieri della compagnia di Salerno hanno comunicato, intorno alle ore 20:40, che la rivolta de tenuti al carcere di Fuorni a Salerno è stata sedata senza scontri.

L’ampio dispiegamento di forze, fra cui militari del decimo Reggimento Mobile Carabinieri Campania ed elicottero del Nec di Pontecagnano, ha ricondotto alla ragione gli animi dei detenuti.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button