Curiosità

Come installare il sistema di domotica perfetto nella propria abitazione

In molte case c’è, da qualche tempo, una nuova coinquilina: la domotica. Questa disciplina è nata con l’ambizioso obiettivo di migliorare la qualità di vita delle persone, collegando tutte le tecnologie che ruotano intorno ad una abitazione e rendendole controllabili da remoto.

 

Cos’è la domotica?

 

Questa inquilina “speciale”consente di aumentare le prestazioni e le possibilità offerte dai diversi impianti presenti nell’abitazione, ottimizzando i consumi e permettendo l’integrazione di diverse funzioni quali quelle di controllo, comfort, sicurezza, risparmio energetico e comunicazione.

A differenza di un impianto tradizionale, dove le funzioni si attivano tramite interruttori scollegati gli uni dagli altri, il sistema domotico consente di realizzare la gestione coordinata di tutti i dispositivi.

Le potenzialità dunque sono moltissime e gli ambiti di applicazione della domotica posso estendersi a diversi settori ed ambiti. Nuove tecnologie vengono sempre più spesso adottate in edifici commerciali nonché in ambienti di lavoro come studi specializzati e cliniche.

 

Applicazioni pratiche della domotica

Questa nuova tecnologia può essere utilizzata per controllare la temperatura interna di un’abitazione o di un ufficio, per assicurarsi di aver spento tutti i dispositivi elettrici quando non si è a casa e molte altre soluzioni pratiche. Ma può essere adoperata anche in aiuto di categorie protette come disabili e anziani in modo da assisterli nel compiere azioni anche complesse. Una casa in cui è installato un sistema di domotica viene chiamata anche “smart home” o “casa intelligente” e questi nominativi rendono bene l’idea: la domotica permette infatti di controllare con un unico sistema, sia da remoto che localmente, le funzioni base dell’abitazione in cui è installata, la diffusione sonora di eventuali impianti audio, l’illuminazione, l’apertura di cancelli automatici, la gestione dell’energia, la climatizzazione, il controllo degl accessi abitazione, la videocitofonia, il controllo di eventuali videocamere di sorveglianza, allarmi e sistemi anti intrusione.

Vantaggi di un impianto di domotica

I vantaggi del vivere in una casa intelligente vanno ben oltre quelli di un impianto tradizionale: accensione delle luci, apertura di porte e tapparelle, gestione della climatizzazione, sistemi di comunicazione e sistemi di sicurezza dialogano all’interno o verso l’esterno, anche da remoto attraverso smartphone, tablet o pc. Una sinergia in grado di aumentare comfort, risparmio energetico, sicurezza e connettività con le reti di comunicazione.

Uno dei maggiori vantaggi della domotica è che una volta installato il sistema di base, questo si può adattare anche ad eventurali cambi di esigenze; un impianto domotico può essere realizzato inizialmente con funzioni minime per poi aggiungerne di nuove, in base alle necessità. La predisposizione dell’impianto è fondamentale per non dover intervenire con ulteriori opere murarie.

Nel caso di installazione di impianti di domotica in ambiente lavorativo, si parla di “automazione degli edifici”. Questa soluzione può essere davvero azzeccata per Hotel, Bed and Breakfast e in generale qualsiasi tipo attività del settore terziario. Dall’illuminazione al controllo degli accessi, dalla supervisione dei consumi al dialogo con altri dispositivi già presenti: tutto può essere gestito attraverso un unico sistema che permette di programmare e coordinare le automazioni presenti nell’edificio sia esso un ufficio, un albergo, un negozio o una palestra.

 

Costi e preventivi di impianti di domotica

Una volta essersi decisi di far entrare la domotica in casa propria si tratta solamente di richiedere un preventivo per installazione e acquisto dell’impianto di domotica. Come si può immaginare il costo varia molto dal tipo di impianto che si installa. Si possono tuttavia definire circa tre fasce di prezzo:

– sistemi domotica “fai da te”: oscillano tra i 200 euro e i 1000 euro e sono i più semplici sul mercato. Questi si possono acquistare anche nei negozi come Ikea oppure su Amazon.

– sistemi di domotica standard: questi sono di maggiore efficienza e permettono delle funzioni superiori tra cui il controllo dei sistemi di allarme, di anti intrusione, l’elettricità e altro. Per un appartamento di 120 metri quadrati si parla di prezzi che vanno dai 7 mila ai 13 mila euro compreso il costo di manodopera per l’installazione.

– infine abbiamo i sistemi di domotica ad alto profilo. Questi non sono destinati alla grande distribuzione ma si trovano in abitazioni di lusso anche perché hanno prezzi che si aggirano sui 15-20 mila euro. Le funzionalità di questi impianti sono molto avanzate. Ad esempio: azionamento movimentazione dei diffusori audio invisibili che scendono dal soffitto, chiusura delle tende in modo da oscurare l’ambiente, regolazione delle luci che lentamente diventano soffuse e variano di colore fino a raggiungere una temperatura di colore più “calda”, azionamento della movimentazione della tv eccetera.

 

 

Articoli correlati

Back to top button